Sunday, 22 October 2017 - 04:47

IMU Comune di Belluno. On line il programma per il calcolo del dovuto. Acconto entro il 18 giugno con l’aliquota base, seconda e terza rata a settembre e dicembre alla luce dell’aliquota definitiva

Mag 5th, 2012 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina, Società, Istituzioni

Palazzo Rosso, sede del Comune di Belluno

E’ on line sul sito del Comune di Belluno www.comune.belluno.it, alla voce servizi on line, il modulo per calcolare l’ammontare provvisorio dell’IMU 2012 in base alle aliquote determinate dal legislatore che devono essere utilizzate per l’acconto di giugno 2012.

Dalla pagina dedicata è possibile accedere alle varie funzioni di calcolo, al modello F24 editabile e al ravvedimento in caso di ritardato versamento. Vi sono inoltre utili istruzioni generali.

Per ogni immobile basterà inserire la rendita catastale, la percentuale ed i mesi di possesso, eventuali detrazioni per figli e i contitolari conviventi.

Al termine del calcolo è possibile stampare il prospetto e conservarlo in formato cartaceo o pdf.

Nel caso in cui il calcolo fosse effettuato nei giorni successivi alla scadenza sarà calcolato in automatico il ravvedimento operoso.

Per dare massimo rilievo agli effetti dell’imposta è stato inserito il prospetto con Quota Erario e Quota Comune.

Queste le novità principali dell’IMU 2012:

•Tutti sono tenuti al pagamento: vengono meno le esenzioni per le abitazioni principali. Per eventuali agevolazioni tariffarie occorrerà attendere l’apposita deliberazione del Comune di Belluno.

•Cambia la base imponibile dell’imposta, ma non il sistema di calcolo:

La base imponibile della nuova imposta è il valore della rendita iscritta in catasto rivalutata del 5% (rendita X 1,05), come avveniva con l’I.C.I.

Poi, come già per l’ICI, per passare dalla rendita al valore dell’immobile occorre moltiplicare la rendita rivalutata per i seguenti coefficienti:

•160 per le abitazioni del gruppo A (esclusa la categoria catastale A10);

– 160 per le categorie catastali C/2 – C/6 – C/7;

•140 per i fabbricati del gruppo catastale B;

– 140 per le categorie catastali C/3 – C/4 – C/5;

•80 per la categoria catastale D/5 e A/10 (uffici e studi privati);

•60 per gli altri immobili del gruppo catastale D, (escluso D/5);

•55 per la categoria catastale C1.

Al valore dell’immobile ai fini dell’I.M.U., così calcolato, saranno poi applicate le corrispondenti aliquote.

Abitazione principale e pertinenze

L’IMU si pagherà in misura agevolata per l’abitazione principale (quella dove si ha la residenza anagrafica e si dimora abitualmente). L’agevolazione prevista per l’abitazione principale si estende anche alle pertinenze, esclusivamente a quelle classificate nelle categorie C/2 (cantina), C/6 (box) e C/7 (tettoie), nella misura di una unità per categoria catastale.

E’ prevista, dall’imposta dovuta per l’abitazione principale, una detrazione fissa di 200 Euro, maggiorata di 50 Euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni residente anagraficamente nell’abitazione.

La maggior detrazione per i figli residenti non può superare l’importo di 400 Euro (pari a max n. 8 figli).

Terreni Agricoli

Sono esenti dall’Imu i terreni agricoli censiti nel Comune di Belluno, in quanto Comune ricadente in area montana.

Versamenti

Versamenti abitazione principale: per l’abitazione principale il pagamento può avvenire in tre rate (pari a 1/3, 1/3 e saldo) con scadenza rispettivamente il 18 Giugno, 17 Settembre e 17 Dicembre.

Versamento altri fabbricati: il pagamento deve avvenire in due rate con acconto entro il 18 Giugno della metà dell’imposta dovuta e saldo entro il 17 Dicembre.

Per entrambe le fattispecie il versamento in acconto (entro 18/6) deve essere fatto tenendo conto delle aliquote e delle detrazioni stabilite dal D.L. 201/2011 convertito in L. n.214/2011 nella seguente misura:

aliquota ordinaria: 7,6 per mille

aliquota abitazione principale: 4,00 per mille con detrazione come suindicato

Il versamento può essere effettuato presso tutti gli istituti di credito e gli uffici postali utilizzando esclusivamente il Mod. F24.

IMPORTANTE: Il Comune di Belluno potrà fissare aliquote e detrazioni diverse da quelle base previste dalle vigenti disposizioni di legge, anche in funzione della variazione a che sarà apportata dai Ministeri dell’Interno e di Economia/Finanze al Fondo di riequilibrio 2012 a seguito dell’effettivo incasso Imu della prima rata di giugno; per cui, in sede di saldo, sarà necessario ricalcolare l’esatto ammontare dell’imposta dovuta.

Il modulo on line per il calcolo dell’IMU provvisoria 2012 sarà progressivamente aggiornato con le disposizioni legislative definitive ed integrato con i provvedimenti di competenza comunale (aliquote/detrazioni, regolamento e nomina funzionario responsabile Imu) che saranno adottati nei termini previsti.

Sulla home page del modulo on-line è previsto un apposito link denominato “Assistenza virtuale” dal quale si accede alla voce “Fai una domanda” che consente al contribuente di formulare quesiti e di ricevere, entro 24 ore, la relativa risposta.

Info:

Ufficio Tributi, Via Mezzaterra, 45

0437.913426 / 913470

martedì e giovedì: 8.30 – 10.30 e 15-17

tributi@comune.belluno.it

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.