Wednesday, 18 October 2017 - 11:29

Accorpamento Oncologia e Medicina. Renzo Zampieri presidente Lilt: “Ipotesi che non condividiamo, oncologia a Belluno è un’eccellenza”

Mag 3rd, 2012 | By | Category: Prima Pagina, Sanità

La Lilt, Lega Italiana per la lotta ai tumori di Belluno, torna a manifestare la propria preoccupazione per un possibile accorpamento dei reparti di oncologia e medicina all’Ospedale San Martino di Belluno. Lo ha fatto nei giorni scorsi durante la riunione del proprio consiglio provinciale, al quale hanno anche partecipato anche due consiglieri comunali del capoluogo, Giovanni Fontana e Marco Garibaldi, che in passato si erano interessati in merito al reparto di oncologia del San Martino. “Già nei mesi scorsi – ricorda il presidente provinciale della Litl Renzo Zampieri – avevamo esposto pubblicamente la preoccupazione di un possibile depotenziamento del reparto di oncologia dell’ospedale bellunese, ricevendo in questo senso ampie rassicurazioni da parte dell’Azienda sanitaria. Ora però – sottolinea Zampieri – si torna a parlare di possibili tagli alla sanità e pare sia rispuntata l’idea di accorpamento dei primariati di oncologia e medicina”. La Lilt riafferma la sua totale contrarietà a questa ipotesi. “Per tre motivi – spiega Renzo Zampieri – il San Martino di Belluno è ospedale di riferimento provinciale e quindi deve mantenere una struttura idonea alle cure oncologiche, cosa garantita ad esempio nelle vicine realtà montane di Trento e Bolzano. Il reparto di oncologia del San Martino è stato da poco riconosciuto di altissimo livello e certamente non vogliamo perdere questa eccellenza tutta bellunese. Un terzo motivo – continua il presidente provinciale della Lilt – è nella costante crescita dei malati di tumore in provincia di Belluno, che abbisognano quindi di cure adeguate e puntuali”. La Lilt è quindi intenzionata a prendere posizione interessando della questione i tre consiglieri regionali bellunesi, il Commissario provinciale a Palazzo Piloni e il futuro sindaco di Belluno.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.