Monday, 9 December 2019 - 23:37
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Viaggio in centro storico tra degrado e buche. Lista Civica Ida Bortoluzzi: «In 10 anni non è stata sistemata una sola pietra, un solo palo»

Apr 30th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Occhi bene aperti, qui si rischia di cadere. Buche, avvallamenti ed escrementi di cane da evitare. Passeggiare sui sanpietrini del centro con scarpe da ginnastica o tacchi vertiginosi non è un’impresa semplice. Di toppe, sull’asfalto, ce ne sono tantissime e sui marciapiedi mamme con carrozzine e disabili non hanno vita facile.

«Negli ultimi 10 anni – dichiarano i candidati della Lista Civica Ida Bortoluzzi – abbiamo assistito ad un progressivo degrado della città. L’incuria del nostro bellissimo centro storico è sotto gli occhi di tutti. Il capoluogo oggi si presenta come una città trasandata che non rispecchia il costume dei bellunesi. In questi 10 anni non è stata sistemata una sola pietra, un solo palo. Invece di produrre progetti per ridisegnare la Piazza dei Martiri, destinati a restare sulla carta, pensiamo prima al decoro e alla sicurezza: dai segnali stradali che non vengono cambiati, ai pali della luce che non vengono sostituiti, agli adesivi che non vengono rimossi da anni. Per non parlare dei muri imbrattati di scritte. Ce ne sono ovunque. E’ questo il biglietto da visita che vogliamo dare ai turisti? Da tempo, inoltre, i cittadini lamentano la rimozione di alcuni lampioni, che per decenni hanno illuminato la nostra bella piazza, con quelli moderni».

 Passeggiando in alcuni vicoli si avverte un odore acre e sgradevole e spesso gli escrementi di cane non vengono puliti. «Occorre – dice Fabio Padovan – un’efficace azione di sensibilizzazione nei confronti dei proprietari di cani o di chi li porta a passeggiare in strada. In alcune vie sta diventano difficile non fare “almeno un centro”!».

Deve essere, inoltre, realizzato un serio progetto per abbattere le barriere architettoniche, partendo dai piccoli interventi. «Per un disabile, ma anche per un anziano – dichiara Giangiacomo Nicolini – gli ostacoli sono anche i marciapiedi con le buche e i ciottolati che diventano scivolosi quando piove. Barriere sono pure le scalinate per accedere alla posta centrale e agli uffici pubblici per le quali si deve trovare una soluzione».

 

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Dunque ida Bortoluzzi lamenta che non si può percorrere tranquillamente il porfido bellunese con tacchi vertiginosi!!! No comment sul fatto che anche questo e’ colpa di Prade. MaDa Rin, ATTUALE assessore del Comune di Belluno ( sono un paio di mesi che non va in giunta ma che ritira la stipendio) cosa dice?
    Consiglio di andare a vedere Piazza Vittorio Emanuele lasciata sporca dal comizio elettorale di Ida Bortoluzzi. La quale, salvo smentita che non arrivera’, ha cucinato pastin senza permesso Ulss e ha fatto musica senza ok dei vigili.
    E del resto!! Abita a Sospirolo e lavora a Treviso …

  2. caro Lorenzo Bortoluzzi (alias Valballa), smettila di dire bugie. I permessi sabato sera c’erano tutti. Prima di infangare il lavoro degli altri vai a leggerti gli atti depositati al protocollo del Comune (attività produttive) e dell’Ulss. Quanto all’olio in piazza, non ci sorprenderebbe se l’aveste gettato voi. Del resto caro Lorenzo Bortoluzzi non siete nuovi a simili escamotage del genere auto-attentato che si è fatto prade nel 2007.