Saturday, 7 December 2019 - 16:50
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

L’esperienza di Franco Basaglia a Villa Montalban del 1975: sabato 28 aprile alle ore 17.30 alla Sala Eliseo Dal Pont “Bianchi”

Apr 27th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 28 aprile alle ore 17.30 presso la Sala Eliseo Dal Pont “Bianchi” di Belluno, nel corso della manifestazione “Qualche passo verso la felicità” organizzata da AITSaM (Associazione italiana per la tutela della salute mentale) e Biblioteca civica di Belluno, interverrà il dott. Giuseppe Dell’Acqua primario della Psichiatria di Trieste, che fu uno dei primi collaboratori del dott. Franco Basaglia all’allora manicomio di Trieste nel 1971.

La sua relazione “La storia esemplare di Romildo Puzzer a Safforze, che cos’è e che cos’è stata la restituzione dei diritti ai malati di mente” sarà incentrata sull’esperienza del 1975 presso la Villa Montalban di Belluno, nella quale Basaglia con la sua équipe fu allora presente con i pazienti dell’Ospedale psichiatrico di Trieste per un certo periodo.

Belluno infatti fu uno dei primi approcci sperimentali a un nuovo modo di concepire e praticare la psichiatria fuori dalle mura dei manicomi, prima che la legge n. 180 del 1978 sancisse la loro chiusura.

Per coinvolgere la società bellunese fu contattato anche il Liceo classico “Tiziano”, che collaborò inviando come volontari gli studenti del ginnasio a prestare la loro opera fianco a fianco di medici, infermieri e pazienti. Nel corso della serata due testimoni di quest’esperienza, Lorena Dal Poz e Gaetano Fioraso, racconteranno dal loro punto di vista la realtà di quelle intense giornate.

L’introduzione sarà curata dal dott. Bruno Forti primario della Psichiatria di Belluno e, in conclusione dell’iniziativa, si svolgerà una performance del Gruppo teatrale “Il Gabbiano” dell’AITSaM di Belluno.

 

Share

Comments are closed.