Saturday, 7 December 2019 - 17:00
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Piazzale Vittime delle Foibe (Stazione ferroviaria), il punto di maggior pericolo * di Francesco Demattè

Apr 23rd, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Francesco Demattè

Forse il punto di maggior pericolo in città: e nessuna amministrazione, né di centrodestra né di centrosinistra, ha fatto niente negli ultimi anni, anzi negli ultimi decenni, per risolvere il problema. Mi sto riferendo al Piazzale Vittime delle Foibe (già della stazione), ove ogni mattina dalle 7.15 alle 8.00 scendono dalle autocorriere e dai treni migliaia di studenti da tutti gli angoli della provincia, per poi sciamare nei diversi istituti cittadini. Il fenomeno si ripresenta, ovviamente, dalle 12.00 alle 13.30, al termine delle lezioni. Anni addietro una studentessa ci ha quasi rimesso le penne, schiacciata da un pullman contro un muretto: in seguito a questo episodio sono stati realizzati dei lavori assolutamente insufficienti a mettere in sicurezza il piazzale. Sì, perché il pericolo è rappresentato dal fatto che corriere, autovetture e pedoni si muovono nello stesso spazio, senza alcuna protezione per questi ultimi: la situazione è ancora più grave, ovviamente, per i disabili. Bisognerebbe creare dei larghi marciapiedi e delle banchine con delle barriere protettive ove instradare i flussi pedonali, separandoli nettamente dal traffico veicolare: ma questo si può fare solo con una completa sistemazione del piazzale. E’ un lavoro urgente, urgentissimo che La Destra pone in cima alla scaletta delle priorità delle opere pubbliche che dovranno essere realizzate dalla prossima Amministrazione comunale.

Francesco Demattè – Candidato al consiglio comunale di Belluno per La Destra

Share

Comments are closed.