13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 6, 2020
Home Cronaca/Politica Quattro semplici domande a Prade, Bettiol e Massaro, da Michele Carbogno

Quattro semplici domande a Prade, Bettiol e Massaro, da Michele Carbogno

Michele Carbogno

Dopo molte campagne elettorali vissute in prima linea, avendo scelto quest’anno di fare un passo indietro ho l’occasione di ascoltare con attenzione e senza pregiudizi i proclami, spesso e volentieri vere e proprie sparate, dei singoli candidati.

Tra le tante dichiarazioni lette si è fatto un gran discutere di buchi /voragini, o presunti tali, di bilancio; non ho ancora però sentito parlare di proposte concrete per coprire tali buchi.

In un momento in cui l’antipolitica soffia forte, anche se la curiosità non è solo dettata da ragionamenti di natura economica (il costo ad esempio dell’intera Giunta infatti incide quasi meno di quello di un solo dirigente), gli elettori, per orientarsi meglio, vorrebbero infatti capire come il futuro sindaco intenda costruire la sua squadra. A Prade e Bettiol ma anche a Massaro – tralascio gli altri candidati, per i quali un qualsiasi bookmaker non pagherebbe nemmeno un milione contro uno il loro approdo al ballottaggio – vorrei pertanto fare queste quattro semplici domande:

1. è nel vostro programma una riduzione dell’attuale numero di componenti della Giunta e, se sì, quale ritenete sia un numero adeguato di assessori in una città come Belluno?

2. in Comune esiste un ufficio comunicazione; è sufficiente o riterrete, in caso di vittoria, di avvalervi anche di portavoce esterni per diffondere le iniziative dell’amministrazione?

3. vi saranno altri collaboratori personali nella segreteria del sindaco e, se sì, a titolo gratuito o magari remunerati con incarichi indiretti (esempio società partecipate)?

4. il numero dei dirigenti è adeguato o, visti i continui tagli ai trasferimenti con conseguente ridimensionamento delle attività da svolgere, sarebbe opportuno valutare una loro riduzione laddove giuridicamente possibile?

 

Michele Carbogno

Share
- Advertisment -



Popolari

35 borse di studio dal Rotary Club Belluno per gli allievi operatori socio sanitari

Il Rotary di Belluno si è sempre distinto per lo spessore dei service a favore delle comunità siano esse africane, indiane o bellunesi, anche...

Sanità. Appaltati i lavori antincendio al San Martino. Affidata alla Cooperativa Castel Monte di Montebelluna il punto di primo intervento ad Auronzo

Antincendio: affidati i lavori al San Martino per 1,8 milioni  I lavori di adeguamento dell’ospedale San Martino di Belluno alla normativa antincendio sono stati aggiudicati...

Aumentata l’indennità dei sindaci dei piccoli comuni sotto i 3mila abitanti

È in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero dell'Interno per l'incremento dell'indennità di funzione per l'esercizio della carica di sindaco nei Comuni delle Regioni...

“La notte dei desideri” al Parco Gambrinus di San Polo di Piave. Cuochi di Terra, le eccellenze gastronomiche venete insieme per una ristorazione...

La notte dei desideri. Lunedì 10 agosto, la notte di San Lorenzo, ospiti nella suggestiva natura del Parco Gambrinus (via Capitello 18, San Polo di...
Share