Monday, 9 December 2019 - 23:20
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

“Il bilancio del Comune di Belluno è sano” parola del sindaco Antonio Prade

Apr 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“In questi giorni la mia amministrazione sta predisponendo i dati fondamentali per chiudere il bilancio consuntivo e il prossimo bilancio di previsione”. Lo afferma il sindaco uscente di Belluno, in relazione alle critiche mosse dalle opposizioni. ” A questo proposito – prosegue Prade -noto che molte polemiche lasciano un po’ il tempo che trovano, perché si soffermano su aspetti procedurali e di contorno, laddove invece un bilancio va misurato per le cose che consente di fare. Le amministrazioni fanno fatica a far quadrare i propri bilanci; così accade di questi tempi anche in ogni famiglia e in ogni impresa. Dov’è allora lo scandalo? Il bilancio del Comune di Belluno è sano perché questo è stato uno dei miei obiettivi politici fondamentali.

Non dimentichiamo però che il bilancio è un mezzo, non il fine dell’azione amministrativa. E se noi andiamo a guardare che cosa abbiamo fatto in questi cinque anni vediamo opere e infrastrutture per circa 50 milioni di euro, che rendono virtuoso il nostro bilancio e la nostra azione politica.

La verità è che Stato e Regione non sono più quelli di una volta, e dunque anche il nostro Comune e chi lo amministrerà è chiamato a cambiare profondamente. Mi pare che non tutti se ne siano resi conto” – conclude Prade.

 

Tiziana Martire

L’Assessore al Bilancio Tiziana Martire ricorda che Belluno ha un bilancio annuale “di circa 27 milioni di euro per parte corrente e di circa 8/10 milioni di euro per conto investimenti. Essere riusciti a fare le opere che sono sotto gli occhi di tutti in questi cinque anni io lo considero un grande risultato per tutta la città. Purtroppo in questa nostra azioni siamo limitati da due fattori: la subordinazione delle esigenze dei Comuni a quelle dello Stato Centrale e il Patto di Stabilità, che non ci consente di spendere le risorse che abbiamo a disposizione”.

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. Opere? Forse ordinaria amministrazione con risultati scadenti.Patto di stabilità che questa amministrazione ha ignorato e che inciderà sul futuro.

  2. Inutile prendersela col fatto che il patto di stabilità “non ci consente di spendere le risorse che abbiamo a disposizione”. La legge è legge e, piaccia o non piaccia, va rispettata.

  3. E’ stato Berlusconi a prevedere nuove sanzioni in caso di mancato rispetto del patto di stabilità: Prade e la Martire sono, o non sono, dello stesso partito di Berlusconi?