13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 11, 2020
Home Cronaca/Politica Cinque stelle rilancia associazionismo e albergo diffuso. Ma è un film già...

Cinque stelle rilancia associazionismo e albergo diffuso. Ma è un film già visto

Andrea Lanari

“A dispetto di chi afferma che “a Belluno nessuno fa nulla”, il sito del comune presenta un elenco, peraltro incompleto, di almeno 300 associazioni (sportive, culturali, sociali, ecc..) che operano nel territorio cittadino.  Lo afferma Andrea Lanari, candidato sindaco per il Comune di Belluno del Movimento Cinque stelle.

“Un grande potenziale, quindi, che però fatica ad esprimersi in quanto fino ad oggi sono mancate, da parte delle istituzioni, la giusta sensibilità e attenzione. Poiché la cultura è prima di tutto condivisione di esperienze, siamo convinti che il comune debba porsi come effettivo organo centrale di coordinamento, per offrire visibilità e supporto a chiunque si impegni per un serio sviluppo turistico e culturale.

Riteniamo che un buon punto di partenza sia il sostegno alle associazioni senza scopo di lucro attraverso l’assegnazione di sedi e spazi pubblici, a titolo gratuito o forfettario, per lo svolgimento di attività aperte al pubblico. Le associazioni – prosegue Lanari – , gestendo direttamente le sale, provvederebbero anche alla manutenzione ordinaria, con notevole risparmio per il comune. Al fine di rendere più efficaci le iniziative proposte è opportuno un coordinamento informatico, almeno a livello comunale, dei vari soggetti interessati, con la creazione di un calendario che eviti la sovrapposizione di date.

Fondamentale è poi incoraggiare e sostenere l’attività musicale, teatrale e culturale in ogni sua forma, anche attraverso l’organizzazione di un Festival dell’arte giovanile bellunese, partendo dalle realtà già consolidate e promuovendo quelle emergenti. In quest’ottica deve essere programmato l’utilizzo continuativo di palazzo Crepadona, alternando mostre ed eventi di carattere locale ad altri di interesse nazionale. In modo analogo, si deve provvedere alla rivalutazione del patrimonio museale, sia storico-artistico che scientifico, attualmente non fruibile al pubblico per mancanza di adeguati spazi espositivi (un esempio su tutti, la sezione scientifica del Museo civico) ed al recupero, almeno per mostre temporanee, del materiale disperso nel tempo in altri luoghi.

Pensiamo che la riscoperta e la diffusione, anche attraverso il sito del comune, delle peculiarità storiche, artistiche e naturali che Belluno e i territori limitrofi hanno da offrire, possano alimentare un turismo “di nicchia” (che non significa necessariamente “per pochi”); proponiamo quindi un miglioramento della capacità di accoglienza attraverso la promozione dell'”albergo diffuso”, il completamento della realizzazione dell’ostello della gioventù e la creazione di una mappatura sempre aggiornata sul web della disponibilità ricettiva legata anche al calendario delle manifestazioni. A tal proposito – conclude Andrea Lanari –  l’allestimento di mercatini stagionali dell’artigianato e delle produzioni locali potrebbe rappresentare un’ulteriore attrattiva per turisti sempre più consapevoli ed esigenti in fatto di qualità”.

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Quindicenne perde la vita sull’argine del Piave schiacciato tra i massi. Allarme per un ragazzino morso da una vipera

Belluno, 11 - 08 - 20 Attorno alle 16 la Centrale del 118 è stata allertata per un ragazzo 15enne rimasto incastrato tra due...

Anziano parte da Cremona per trovare l’amico di Belluno, ma a Ferrara si perde

Era partito qualche giorno fa dalla provincia di Cremona per ritrovarsi con un amico della provincia di Belluno. Domenica scorsa, non vedendolo arrivare è...

I proprietari del Nevegal in assemblea

Sabato 8 agosto 2020 si è tenuta presso la Sala comunale ex Hall del Complesso Le Torri del Nevegal la prima Assemblea dell’Associazione Proprietari...

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...
Share