Tuesday, 21 January 2020 - 02:52
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Belluno con Trento e Bolzano: alleanza tra le città delle Dolomiti. Claudia Bettiol con i sindaci lunedì alle 20.30 alla Sala De Luca

Apr 12th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

“Guardiamoci intorno, siamo in montagna, siamo tra le Dolomiti. Con chi ci dobbiamo confrontare se non con Trento e Bolzano? Solo un’amministrazione cieca e isolata come quella di Prade poteva pensare che Belluno potesse chiudersi in se stessa e ridursi a periferia di Venezia. Io preferisco pensare che Belluno sia una città dell’arco alpino, parte di una regione che ha qualcosa da dire e da chiedere a livello europeo”.

Claudia Bettiol

Claudia Bettiol fa del ruolo della città un punto centrale del suo programma amministrativo, per questo ha invitato i sindaci di Trento e Bolzano, Alessandro Andreatta e Luigi Spagnolli. L’incontro pubblico con i cittadini bellunesi in programma per lunedì 16 aprile alle 20.30 nella sala di cultura De Luca di Borgo Prà sarà una prima occasione di collaborazione tra le tre città.

Tre città dolomitiche, ma diverse per risorse economiche e peculiarità. Claudia Bettiol intende avviare uno scambio di progettualità ed esperienze virtuose. “Abbiamo bisogno di aprirci alle realtà vicine, con le quali condividiamo spesso i vertici delle classifiche della qualità della vita – spiega Claudia Bettiol – ma dalle quali abbiamo da imparare in alcuni settori, a partire dal turismo e dalla cura del territorio. Oggi, nell’immaginario di tanti, la nostra città non è associata a Trento e Bolzano, è considerata lontana, diversa. Credo che l’interesse comune sarà quello di rafforzare la presenza di Belluno come attore forte nella proposta e nell’attuazione di politiche per la montagna”.

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. Brava! Finalmente: Belluno non sia periferia di Venezia ma città Dolomitica!

  2. Finalmente!

  3. Belluno capitale delle Dolomiti !

  4. Brava!!

  5. Sicuramente lo scambio culturale serve per crescere, la Signora Bettiol non ha considerato che le province vicine sono autonome e gestiscono le loro risorse, dall’acqua all’energia, per cui va benissimo imparare dai vicini ma se questa cultura non può essere applicata perchè manca l’autogestione quanto dichiarato dalla candidato Sindaco rimane solo uno slogan elettorale. Belluno deve essere Provincia Autonoma alla pari di Trento e Bolzano, inserita in contesto di Regione Dolomitica, se manca questa base il bel discorso della Bettiol è fatto per attirare voti e non avrà seguito, rimarrà solo estetica delle relazioni con i vicini. Saluti