Tuesday, 21 January 2020 - 02:40
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Errore di comunicazione. Sconcertante somiglianza del logo della lista civica di Prade con l’immagine di Auschwitz

Apr 5th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Le immagini sono importantissime nel mondo della comunicazione. C’è chi, come ad esempio Oliviero Toscani, è riuscito a costruirsi una fama internazionale con la professionalità di uno scatto. Le suggestioni determinate dai suoi poster pubblicitari, infatti, intrise dalla ricerca di forti provocazioni, hanno fatto il giro del mondo.
Non era certamente quello che voleva ottenere chi ha creato l’immagine della lista civica di Prade alle amministrative comunali del Capoluogo. Che, come ha fatto notare un attento osservatore su Facebook evidenziando le assomiglianze con un’altra immagine tristemente nota, è caduto involontariamente in uno sconcertante errore di comunicazione.
Quei binari in primo piano che terminano sui fabbricari di una città, infatti, evocano ahimè la foto in bianco e nero del Campo di sterminio di Auschwitz.

Share

8 comments
Leave a comment »

  1. rido per non piangere…se tutti fossero come noi che facciamo politica per passione queste cose non sarebbero possibili La Destra non ha soldi per pagare campagne elettoraLI ASSURDE E SE AVESSE SOLDI SAREBBERO UTILIZZATI PER LA GENTE CHE HA BISOGNO…..IN TANTE NOSTRE FEDERAZIONI OGNI SETTIMANA SI DISTRIBUISCONO PACCHI DI VIVERI …ALTRO CHE CAVOLATE!!!!!!

  2. Titti, se dichiaro ancora una volta di condividere quello che dici … mi spostano di lista …!!! per cui dovrò trattenermi un po’ …, ma come diceva qualcuno …” il troppo …. ” !!!!!!! Forse, a volerne spendere troppi … su rischiano scivoloni … noi puntiamo alla sobrietà …!!!!

  3. …è proprio vero: Prade ha portato Belluno su un BINARIO MORTO!!!!

  4. La somiglianza è stata notata da parecchia gente, ma probabilmente è stato proprio solo un errore di valutazione (quindi di comunicazione come giustamente osserva il redattore dell’articolo) sul pensare al simbolo dei binari associato alla città.
    Il mio primo pensiero, però, è stato sull’errore di comunicazione che deriva dall’aver utilizzato la metafora dei binari, viste le condizioni della nostra linea ferroviaria, i treni vecchi e spesso guasti e quindi in ritardo o soppressi senza comunicazione e spiegazione da parte di Trenitalia.
    Al di là di tutto, trovo triste vedere campagne elettorali così dispendiose (il plurale non è casuale) e quasi in “stile americano”, quando c’è tanta gente che non riesce ad arrivare a fine mese e anziani in casa di riposo che devono pagare le tasse sulla casa perché non riescono nemmeno più a venderla e che diventa un “debito” più che un capitale.

  5. Mario, hai ragione.

  6. E poi dicono che gli Italiani hanno la memoria corta….ma è la stessa cosa che ho pensato io quando l’ho visto la prima volta!!!

  7. Sono pendolare da anni (Belluno – Mogliano) e la metafora dei binari è un insulto a tutti quelli che come me per lavoro o studio devono spostarsi. Evidentemente Prade grazie alle laute parcelle dell’Usl si può muovere comodamente in macchina e non deve mischiarsi con il popolino sui treni. VERGOGNA!

  8. io sono candidato in quella lista.
    credo che nel 2012 serva parlare di fatti. nn mi pare che i simboli siano uguali….
    io ho un progetto e cammino con quello,
    http://www.youtube.com/watch?v=8uONdLS5JNY&feature=relmfu

    inoltre ben vengano liste, candidati, progetti ecc. ecc. GENTE GIOVANE CHE ABBIA VOGLIA DI COSTRUIRE !!!

    ciao a tutti