Monday, 9 December 2019 - 22:29
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

“Campus Gabelli”: Prade promette il recupero delle storiche scuole “Gabelli”

Apr 3rd, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Trasformare le scuole Gabelli di Belluno nel primo centro di servizio per le attività giovanili e culturali della Città, un riferimento per l’intera provincia di Belluno, recuperando lo storico edificio secondo le più moderne tecnologie di sviluppo sostenibile.

Antonio Prade sindaco di Belluno

E’ questa l’iniziativa annunciata dal sindaco Antonio Prade, per ridare vita alle Scuole Gabelli di Belluno, inagibili da quando, nel 2009, una porzione di soffitto crollò in un’aula rendendo inevitabile la chiusura dell’ intero edificio.  Oltre alla costruzione in tempi da record delle nuove Scuole Gabelli presso il Parco Città di Bologna, Prade assicura di aver intessuto in questi anni “stretti rapporti con Roma e con Venezia, per attingere alle risorse economiche che permetteranno la riqualificazione dell’intera area”. Soprattutto, “ha colloquiato proficuamente con la Fondazione Cariverona” – recita la nota –  la quale e’ stata interessata al progetto durante numerosi incontri. In queste occasioni si e’ discusso delle modalità con le quali l’edificio potrà essere recuperato. Si è discusso, ovviamente, anche del valore e della innovazione che il Campus Gabelli porterà nella cuore della città di Belluno.

Green innovation school  Campus Gabelli – conclude la nota del sindaco Prade –  sarà un cuore vivo e pulsante della Città, capace di ospitare attività didattiche, ludiche e sportive dedicate ai giovani, dall’età prescolare alla maturità. Vi troveranno spazio anche molte associazioni culturali. La piscina e la palestra verranno ristrutturate e ritroverà vigore il giardino botanico.

 

 

 

 

 

Il metodo con il quale saranno recuperate le Scuole Gabelli, esempio di architettura di pregio che nel corso degli anni ha visto nascere svilupparsi iniziative di grande valore pedagogico, sarà quello dell’edilizia ecosostenibile e delle energie rinnovabili. Ne risulterà un edificio dal forte carattere innovativo, una miscela di passato e di futuro.

 

Ristrutturare le Scuole Gabelli è un obiettivo primario della mia prossima amministrazione” – afferma Antonio Prade – “Come le Scuole Gabelli hanno rappresentato per il passato un’eccellenza in termini di architettura e di visione pedagogica, così altrettanto innovativo e di eccellenza deve essere il sistema di recupero e la destinazione d’uso. Ristrutturare le Gabelli, dunque, non per tornare al passato ma per entrare nel futuro. Le Gabelli non soltanto scuola elementare ma un Campus nel cuore della Città. Il Campus Gabelli sarà un luogo di cultura, di svago, di socializzazione, di doposcuola. All’interno troveranno la loro sede associazioni culturali e non solo. Il Campus Gabelli, come io lo immagino, apre il mattino e chiude la sera tardi. E’ un luogo vivo di cultura e di gente, dove pulsa il mondo dei giovani e della creatività.

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. Oggi pomeriggio dopo aver presentato la lista con la dicitura “NESSUNA IRREGOLARITA'” abbiamo aperto un posta pay per piccoli contributi alla nostra campagna elettorale, una lista giovane dove è marcata la realta’ attuale 12 candidati con qualifica attualmente “senza lavoro”….operai, autisti, bariste, tutti a casa…..le altre liste sono state fatte presentando nomi illustri…notai….medici….avvocati…..tutti o quasi del Rotary….NOI INVECE ABBIAMO PRESENTATO UNA LISTA CHE RENDE L’IDEA DELLA REALTA’ ATTUALE…..E NOI NON PENSIAMO AL SUICIDIO MA A DARE BATTAGLIA PER UNO STATO SOCIALE!!!!BOIA CHI MOLLA E GRAZIE A TUTTI!!!! E PER LE GABELLI …DEVONO TORNARE AD ESSERE QUELLA SCUOLA CHE TANTO HA DATO.
    IN QUELLA SCUOLA HA STUDIATO MIA MADRE, IN QUELLA SCUOLA VI ERA LA BIBLIOTECA DEDICATA AL MIO PICCOLO MARZIO VOLATO IN CIELO DOPO 5 ANNI PASSATI SU QUEI BANCHI…TUTTO QUESTO NON DEVE FINIRE!!!!!!!!!!!!!!!11

  2. Urca, tutto quello che Prade tocca, diventa oro. Non per la collettività, per i rotaryani.
    Un bel restauro e risanamento conservativo con interventi localizzati ove necessario per il rinforzo della struttura no? probabilmente con 2-2,5 M€ le Gabelli tornerebbero ad essere le Gabelli di una volta. Il boccone è più piccolo vabbè ma di questi tempi tutti devono tirare cinghia.

  3. Evidentemente il nostro Sindaco passa molto tempo su http://www.bellidee.net dato che dopo “Belluno Smart City” viene ora riportato in un comunicato stampa anche il contenuto della discussione sulle Gabelli. Nessuna polemica o primogenitura, questo è un bene, dato che quello spazio di pensiero è li apposta: significa che il sito funziona! Sapendo che mai da soli avremmo avuto tanto risalto, ringraziamo per la cortese divulgazione, certi che nelle prossime occasioni (wifi, unico studenti, biblioteca etc..) non si mancherà di citare la fonte.

    Lo staff #bellidee