Monday, 9 December 2019 - 22:28
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Azienda feltrina per i Servizi alla persona: il consuntivo di un anno. Nicolino Pertile: ” Nel 2011, per i servizi sociali abbiamo speso di più degli altri anni , pur rimanendo in perfetto equilibrio di bilancio”

Apr 3rd, 2012 | By | Category: Prima Pagina, Sanità

L’Azienda feltrina per i Servizi alla persona ha approvato il bilancio 2011. A ripercorrere le principali tappe e illustrare alcuni dei risultati raggiunti è il presidente Nicolino Pertile.

“L’Azienda  si presenta come un’organizzazione ben consolidata con  215 dipendenti oltre alle 36 persone che  lavorano nei servizi generali come la mensa, il servizio pulizie, il guardaroba – spiega il dottor Pertile – Il fulcro dell’attività sono i centri di servizio per gli anziani e quello di Feltre, in particolare, si è progressivamente ampliato, grazie alle coraggiose decisioni  che insieme abbiamo preso e che hanno permesso l’apertura dell’ex pensionato, autorizzati dalla Regione , ma senza accreditamento, quindi mettendo i nuovi  posti a disposizione di chi, potendo pagare una retta più elevata ha potuto usufruire del servizio fin dal suo avvio.  La scelta è stata vincente perché dal mese di gennaio i posti sono stati accreditati e stiamo progressivamente accogliendo anziani più gravi in possesso dell’impegnativa di residenzialità e che pagano quindi solo la retta alberghiera.

Inoltre, con l’apertura dell’ex pensionato,  abbiamo creato  20 nuovi posti di lavoro dipendente oltre a quelli correlati alle attività di supporto appaltate all’esterno. Oggi l’Azienda Feltrina gestisce 253 posti letto e un centro diurno con trenta presenze medie giornaliere, che oltre ad essere il più grande della provincia,  e a servire molti comuni del territorio feltrino,  registra una costante lista d’attesa, a dimostrazione dell’efficacia della risposta e della qualità del servizio.

Sulla qualità dei servizi abbiamo investito costantemente  a Feltre, Cesiomaggiore e Lentiai, rinnovando di anno in anno  la certificazione di settore   e utilizzando il sistema qualità, e in particolare la formazione, come strumento di governo quotidiano delle tre strutture . I riscontri per noi più importanti sono state le numerose lettere dei familiari e le loro positive valutazioni sui servizi oltre ai  risultati dei questionari somministrati periodicamente ai familiari stessi che ci consegnano una situazione molto soddisfacente  che ci fa sentire in dovere  di lavorare con sempre maggior impegno e professionalità.

Come apparso recentemente sulla stampa il prossimo passo sarà l’apertura della sezione degli stati vegetativi, che troverà spazio all’ultimo piano dell’ex pensionato e che andrà a completare la gamma dell’offerta del centro servizi Brandalise già particolarmente attrezzato per la gestione e la cura delle persone affette da demenza.

In questi anni abbiamo anche  mantenuto la collaborazione con la Ser.SA , la società che gestisce i servizi agli anziani del comune di Belluno , condividendo la figura del direttore, e con l’associazione Soteria di Seren del Grappa alla quale offriamo specifiche consulenze.

Oltre ai servizi agli anziani, come noto, gestiamo anche parte dei servizi sociali e l’ufficio casa. Dall’ analisi dei dati del bilancio emerge che per nel 2011, per i servizi sociali abbiamo speso di più degli altri anni , pur rimanendo in perfetto equilibrio di bilancio, ma questo dato lo consideriamo come un valore aggiunto per l’Azienda che a fronte di crescenti bisogni ha dato più significative risposte e maggiori aiuti alle persone in situazione di difficoltà. Anche sul fronte della casa possiamo affermare che oggi  non vi sono cittadini che si sono rivolti all’Azienda o che ci sono stati segnalati dal comune o dall’ulss e che sono senza alloggio perché a tutti abbiamo dato una risposta appropriata, naturalmente nel rispetto delle regole.

Per fare tutto questo e quindi per aumentare le risorse abbiamo anche ristrutturato la farmacia allargano la gamma dei prodotti offerti come quelli specifici per la celiachia  e dei servizi forniti ai cittadini come l’effettuazione di alcune analisi del sangue riuscendo ad applicare qualche sconto sui farmaci.

Anche l’apertura della parafarmacia di Busche, voluta dal comune di Cesiomaggiore  è stata fatta con l’intento di offrire un servizio a quella comunità e ora si stanno vedendo i primi utili

Il percorso fatto é stato  possibile  grazie al lavoro di tutto il personale da quello che opera direttamente sull’anziano alle figure amministrative che ringrazio di cuore,  come ringrazio il  Consiglio di Amministrazione,  la Giunta e l’intero Consiglio Comunale che ha dimostrato sempre grande attenzione per l’attività svolta,  ha condiviso i nostri percorsi e ci ha stimolato a proseguire nel cammino intrapreso.

Infine – conclude Pertile, presidente dell’Azienda feltrina per i Servizi alla persona – vorrei sottolineare come sia stato fondamentale il rapporto di fiducia instaurato fin da subito con la dr. Santin , che dirige l’Azienda, e che ringrazio particolarmente per i risultati raggiunti   con la quale abbiamo operato in piena sintonia e in stretta collaborazione”.

Share

Comments are closed.