Sunday, 8 December 2019 - 05:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Rubano due paia di jeans all’Oviesse in centro città: denunciati dalla polizia due giovani

Apr 2nd, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Questura di Belluno

Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Belluno è intervenuto presso l’Oviesse di Belluno dove erano stati segnalati due giovani che avevano asportato due paia di jeans dall’esercizio.

Il direttore del negozio riferiva agli agenti di aver notato due giovani ragazzi, circa una decina di minuti prima, all’interno del reparto di abbigliamento maschile, intenti a visionare gli indumenti ivi esposti. Successivamente notava dei movimenti sospetti degli stessi e poco dopo li vedeva uscire uno alla volta.  Nel camerino utilizzato poco prima dai ragazzi, infatti, lo stesso direttore trovava due placche antitaccheggio relative a dei pantaloni del valore complessivo di circa 70 euro.

La pattuglia dei Poliziotti di Quartiere, in base alla descrizione fatta, notava i due ragazzi corrispondenti alle descrizioni fornite, seduti nella terrazza esterna di un bar che stavano consumando delle bevande in compagnia di due ragazze. Gli agenti provvedevano quindi all’identificazione dei due giovani e li invitavano ad aprire lo zaino. Che conteneva  due paia di jeans con dei buchi posti all’altezza del bordo cintura.  M.L. riferiva che gli servivano per cambiarsi durante la giornata e che il buco era dovuto ad una rottura accidentale mentre saliva sulla corriera.

Gli agenti, tuttavia, contestavano il furto dei capi di abbigliamento a M.B, di anni 18, e M.L. di anni 16 entrambi residenti in provincia. Ad inchiodarli, la descrizione e la successiva conferma avuta sull’identità dei giovani da parte del direttore passato nei pressi del bar. E la presenza della merce che presentava i buchi tipici dello strappo della placca antitaccheggio. Oltre al fatto che gli indumenti erano visibilmente nuovi e verosimilmente riconducibili a quelli asportati poco prima all’interno del negozio “Oviesse”.

Share

Comments are closed.