Monday, 23 April 2018 - 07:26

La Regione salva lo Ski college di Falcade

Mar 29th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

La Regione ha confermato il suo pieno sostegno allo Ski College di Falcade, alle prese – negli ultimi mesi – con le normative che impongono agli enti locali di dismettere le proprie quote societarie nelle Spa. Venezia quindi rimarrà nell’azionariato della società falcadina nata nei primi anni Novanta su impulso di Graziano Pollazzon.

Questa l’importante rassicurazione arrivata stamattina a Venezia nella sede della giunta regionale, dove si è tenuto un confronto tra il vicegovernatore del Veneto – con delega allo sport – Marino Zorzato, il sindaco di Falcade Stefano Murer, la presidente dell’Associazione genitori dello Ski College Cristina Lombardi e Luca Vignazia, presidente del Cda del College. A promuovere l’incontro e una tempestiva soluzione della questione è stato il capogruppo del Popolo della Libertà in Consiglio regionale Dario Bond.

Durante l’incontro è stato fatto il punto della situazione alla luce delle nuove disposizioni in materia di partecipazioni societarie da parte degli enti locali. Lo Ski College, almeno fino a oggi, è una società per azioni partecipata dalla Regione (al 35 per cento), dal Comune di Falcade (al 8 per cento), dalla Comunità montana agordina (al 20 per cento), dalla Provincia di Belluno (al 25 per cento), dall’Associazione Genitori (al 12 per cento).

“Con le nuove norme Comune e Comunità montana devono obbligatoriamente uscire dalla società”, spiega il sindaco Murer. “La nostra paura era che Regione e Provincia potessero a loro volta lasciare lo Ski College, ipotesi che deve essere scongiurata”.

Proprio durante l’incontro veneziano il vicegovernatore Zorzato e il capogruppo del Pdl Bond hanno rassicurato genitori, amministrazione comunale e Cda della società. “La Regione resta nello Ski College e anzi vuole rilanciare la sua attività nella convinzione che le eccellenze vanno preservate”, dichiarano i due esponenti del Pdl, reduci da un confronto con i vertici della Canal Grande e della Provincia di Belluno.

“Abbiamo parlato con il commissario prefettizio Vittorio Capocelli e gli abbiamo chiesto di garantire la presenza della Provincia nella società”, riferisce Bond. “E’ importante che una struttura del genere possa contare sull’appoggio di due enti di riferimento”.

Genitori e vertici dello Ski College si dicono soddisfatti: “Era quello che volevamo sentire: togliere l’appoggio della Regione allo Ski College significava condannare a morte la struttura”, rimarca la presidente dell’Associazione Genitori Cristina Lombardi, che ha ricordato a Zorzato e Bond come per l’anno scolastico 2012-2013 sia previsto un aumento di iscritti. “Il nostro College resta un punto di riferimento per molti studenti provenineti da tutta Italia e un valore aggiunto per l’offerta formativa dell’Agordino”.

 

 

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.