Monday, 10 December 2018 - 08:14

Bim Gsp. La Lega Nord chiede la testa di Belli

Mar 29th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Diego Vello

“Ancora una volta la grande capacità dei tecnici, messi al posto della politica, ha partorito la grande soluzione ai problemi: aumentare le tasse! – lo afferma in una nota il segretario provinciale della Lega Nord Diego Vello.

“Il Governo Monti e Gsp vivono in uno strano parallelismo – prosegue Vello – con l’appoggio di tutte le forze politiche, tranne la Lega Nord, e con l’unica capacità di tassare i cittadini senza minimamente scalfire i reali sprechi.

Come già più volte denunciato dalla Lega Nord, alla gestione del Bim-Gsp siedono persone che non riescono a trovare la soluzione ai reali problemi della società dei servizi bellunese, ribadisco con forza la richiesta che il direttore Belli si dimetta dalla sua carica e lasci il posto ad un altro, i buchi in casa di Gsp lievitano di giorno in giorno e a pagare non può essere sempre il solito cittadino . Se questo fosse accaduto in una società privata non ci sarebbero stati i margini per giustificare nessuno dei dirigenti!

Non è corretto che i cittadini continuino a pagare la mala gestioni altrui, l’onestà professionale prima ancora di quella politica, vorrebbe che un amministratore incapace di risolvere i problemi se ne vada e pagasse di tasca propria i buchi lasciati, ma questo purtroppo non accade mai.

I sindaci sono colpevoli di aver avvallato bilanci e anche questo ultimo Cda, che messo alla prova dei fatti si dimostra alla pari del passato, avendo il coraggio, se così si può dire, di aumentare le tariffe del 30 %.

Sindaci del Pdl e del Pd hanno la totale responsabilità di sostenere queste decisioni, come dimostrano gli esiti delle votazioni all’interno della società e non possono permettersi oggi, tramite i loro nuovi candidati, di fare i paladini di una giustizia oramai bruciata.

Solo la Lega Nord – conclude Vello – si è sempre opposta a queste decisioni e continua con forza a ribadire che è necessario un reale cambio di rotta facendo pagare ai reali responsabili di questa scandalosa realtà e non ai poveri e onesti cittadini colpevoli solo di non essersi ancora ribellati a questo sistema”.

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. Ci mancava il segretario provinciale di un partito politico che chiede di licenziare un direttore tecnico di una azienda controllata dai politici. Alla faccia dell’art. 18. In ogni caso prima di chiedere l’allontanamento di Belli, Vello dovrebbe mandare a casa tutti i sindaci leghisti che, in questi anni, hanno assistito muti alla vicenda dei costi di GSP. Poi dovrebbe prendere tutti i leghisti che hanno svolto incarichi amministrativi ad ogni livello in questi anni e che non potevano non sapere come stavano le cose e fare altrettanto. Poi dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza e chiedersi se ha il diritto di chiedere alcunchè ad altri se prima non lo ha fatto con il proprio partito che, in quanto a potere, mi pare che ne abbia parecchio in tanti comuni (a partire da Feltre e Belluno), in provincia e in Regione.

  2. pb ha espresso in maniera chiara e semplice il pensiero di molti. E’tempo che i politici passino ai fatti senza dover ricorrere al governo tecnico (per poi criticarlo). Non se ne puo’ piu della classe politica attuale, che di professionale ha solo uno sproporzionato riconoscimento economico. Mi dispiace vedere che le nuove leve crescano ad immagine di coloro che, negli ultimi anni, hanno contribuito in modo determinante all’affossamento della realtà locale e nazionale (di qualunque colore politico) I bellunesi hanno l’immensa colpa di accettare tutto: è sempre stato così. Quando ci sveglieremo?

  3. La Lega ha la memoria corta! Dov’erano i sindaci leghisti in questi anni?

  4. Le dimissioni doverose e tardive (per la popolazione bellunese) di Bottacin pesano ancora nel labile intelletto leghista……..
    Forse si deve liberare un posto a favore del RICHIESTISSIMO ex presidente della Provicia? (colui che aveva innumerevoli proposte di lavoro…………) O si deve (come da tempo risulta a molti enti/aziende/organizzazioni) collocare a tutti i costiun di lui fratello?
    Di questa gente non possiamo proprio fare a meno?

  5. AHAHAHAHA
    VELLO SEI UN GRANDE
    MEGLIO DI GENE GNOCCHI, MEGLIO DI FRANCO E CICCIO, MEGLIO DI PUPO
    I TUOI PARADOSSI METTONO PROPRIO IL BUONUMORE, PECCATO CHE LA SOSTANZA SIA L’OPPOSTO DELLE TUE PAROLE
    I BUFFONI DI CORTE SAPEVANO INOLTRE FAR RIDERE SENZA OFFENDERE L’ ALTRUI INTELLIGENZA