Saturday, 24 February 2018 - 20:03

Debiti imbarazzanti * di Leonardo Colle

Mar 28th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Leonardo Colle

Due decreti ingiuntivi per  100.000 euro circa subiti dalla Fondazione Teatri delle Dolomiti a fronte di prestazioni contrattuali già rese dal TiB. E poi la notizia che vi sarebbero altre fatture scadute e scoperte. Nonostante ciò il Presidente della Fondazione Teatri pretende la costosa nomina di un direttore artistico, giustificato dalla sua non conoscenza della materia. Ma a cosa serve un direttore se la fondazione non ha un centesimo da spendere per l’anno corrente? Per fissare le date dei tabelloni della stagione teatrale? Ma per questo basta una riunione, massimo due, di fronte al Presidente, con un calendario ed un pezzo di carta.

Il presidente Zaccone è stato nominato dal Sindaco Prade: sta al Sindaco fermarlo prima che si producano danni ulteriori. Ci mancano solo i ricorsi al TAR sulle date della stagione di prosa per finire di devastare la cultura bellunese. Sullo sfondo l’aumento del 30% delle tariffe Bim-GsP, il debito Nis Srl ed il debito Sporitvamente Belluno srl.

Quattro bilanci imbarazzanti, quattro governances del PdL.

Mosche bianche i bilanci della Bellunum e della Sersa (Casa di Riposo), gli unici sui quali i nostri ex alleati non sono riusciti a mettere le mani. Un caso?

Leonardo Colle – vicesindaco di Belluno (Lega Nord)

 

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Ma ci prende per il cu……; dimentica che è il Vice Sindaco! Questo scatafascio non è di ieri,ma ha le sue radici in 5 anni di amministrazione che lui ha condiviso. Se era tutto così marcio, perchè ha aspettato solo ora per fare queste denuncie? Correttezza istituzionale e politica avrebbe richisto,come minino, prese di posizione e denuncie forti e tempestive e, in estrema ratio, le dimmissioni e l’uscita da quella maggioranza.
    Farlo ora lascia il tempo che trova e certamente non Lo assolve il fatto che Bellunum e SerSa se la sono cavata; il suo ruolo ,e quello del suo partito, non possono essere a “responsabilità limitata”, quando si appoggia una Giunta se ne è responsabili al 100%.

  2. Potrebbe esserle sfuggito più di un articolo di stampa.
    Resta cmq il fatto che se la Lega non avesse fatto argine sarebbero saltati anche i conti di Bellunum e di Sersa (Casa di Riposo): e difendersi con due soli consiglieri non essendo determinanti non è cosa da poco.

    Piuttosto è bene sapere che la tenuta della maggioranza è viene da tempo garantita dai consiglieri Zoleo e Caldart, eletti nelle file del centro sinistra: e che il faraonico progetto del Nevegal è passato più volte negli ultimi anni con il numero legale sostenuto da alcuni consiglieri del centro sinistra (si legga le delibere).

    E allora chi è che prende per il cu………..

    Leonardo Colle

  3. Non ho votato ne la Zoleo,ne Caldart e tantomeno il centro sinistra che ho ,per quanto da lei precisato, fortemente criticato(anche a lei devono essere sfuggiti i pochi interventi da me fatti,non ho certo il suo spazio).Per quanto mi riguarda” tutti colpevoli nessun colpevole” non vale;proprio per questo auspico un forte e radicale cambiamento della classe politica di questo Comune. Cordialmente Stefano Messinese

  4. COLLE DIFENDE L’INDIFENDIBILE SUO COMPORTAMENTO TOLLERANTE.
    EGLI E’ COLPEVOLMENTE COMPLICE DI PRADE E CO.
    IL GIOCO DELLO SCARICA BARILI NON INGANNA PIù NESSUNO

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.