Saturday, 24 February 2018 - 10:23

Sisley: quarto posto assicurato nella festa per il 25mo anniversario. Splendiso 3-1 sul Macerata

Mar 26th, 2012 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

SISLEY BELLUNO-LUBE BANCA MACERATA MACERATA 3-1 (27-25, 21-25, 25-22, 25-22)

Dopo il passo falso di Trento che aveva cancellato le 8 vittorie di fila, la Sisley si riprende in fretta e batte 3-1 in casa la Lube Banca Marche Macerata, seconda in classifica. Una vittoria importantissima e fondamentale (Belluno è matematicamente quarta in classifica ad un turno dalla chiusura della Regular Season) ottenuta davanti ad un pubblico meraviglioso che prima della partita ha visto le celebrazioni per il 25° anniversario della società orogranata. Grazie ai muri di De Togni (13 muri di squadra a 5 alla fine) e agli attacchi di Fei la Sisley ha portato a casa il primo set 27-25. Ritorno dei marchigiani trascinati dalla buona vena dell’ex Kovar con il 21-25 del secondo set. La Sisley nel terzo accelera nella fase centrale del set con i propri centrali, Kohut e De Togni, che salgono in cattedra: dopo quattro set point annullati dalla Lube ci pensa Horstink a chiudere 25-22 e sigillare il 2-1. Nel quarto set, Fei è uno degli artefici dei punti che nel finale fanno guadagnare alla Sisley un discreto vantaggio e la vittoria 3-1. Mvp: Giorgio De Togni.

 

I SET – Avvio punto a punto, con Fei che guida Belluno. Proprio il capitano mette anche l’ace del 5-4. I padroni di casa restano avanti fino alla reazione di Ormcen che fa andare Macerata avanti al primo timeout tecnico, 7-8. Qui arriva la risposta orogranata: Fei in attacco e De Togni a muro confezionano il primo vero break: 3-0, e 10-8. Il peso della Sisley si fa sentire propria a muro: anche Horstink mette a terra un pallone che fa volare Belluno sul 12-9. Ricuce Travica, 13-12, e Macerata con Parodi piazza subito un altro break per il 15-17 che costringe Piazza a chiedere timeout. Il match va strappi: Fei e compagni recuperano in un attimo e fanno 19-18 con un controbreak firmato dal lesto Ogurcak e da De Togni a muro (saranno 5 nel set). Macerata resta agganciata anche se saltano i nervi a Travica e il giallo che gli rifila l’arbitro vale il 22-20 per la Sisley che tiene una lunghezza di vantaggio con la potenza di capitan Fei (24-23) ma n on riesce a chiudere. Il set finisce ai vantaggi: decide il lungo linea out di Savani, il primo set è dunque orogranata, 27-25.

 

II SET – Le formazioni non si risparmiano: si lotta punto a punto anche nell’inizio del secondo set e se l’inizio è equilibrato, la fase centrale del set pare volgere in favore dei marchigiani: dopo il 7-8 del primo timeout tecnico, Macerata vola sostenuta da Omrcen. Gli uomini di Giuliani crescono e arrivano al 9-12, subendo poi il ritorno degli orogranata. Un controbreak eccelso (Ogurcak-Fei-Horstink), la Sisley si avvicina 12-13 e poi grazie a due schiacciate in diagonale di Bob Horstink sorpassa i propri avversari, mette la freccia, e scappa sul 15-13. L’equilibrio torna a regnare ma pur senza Savani e Travica Macerata allunga sul 19-21, nemmeno il timeout di Piazza provoca la reazione. Gli ospiti raggiungono il 19-22 e poi hanno vita facile fino al 21-25, muro di Stankovic su Kohut, e parziale pareggiato, 1-1.

 

III SET – La Sisley domina l’inizio di terzo set. Conquista il 4-1 e punge a muro con Kohut e De Togni (6-2). Prima del timeout tecnico Macerata reagisce sfruttando qualche indecisione orogranata e si riporta sotto; 8-7. Macerata ha il tempo di pareggiare ma deve subire il controbreak bellunese finalizzato da Suxho che mette il turbo alla sua battuta mettendo a terra un ace per il 12-9. Belluno cerca di contenere Travica e Stankovic in zona centrale, e riesce a bloccare la pipe di Kovar con un muro vincente che scatena la Spes Arena, 15-12 (l’ex poi sarà costretto ad uscire per infortunio). Complici gli attacchi out degli ospiti, la Sisley prende il largo 18-13, costringendo Giuliani a chiamare timeout per fermare lo show time orogranata. Funziona anche il gioco in primo tempo con Kohut (20-15). I centrali fanno da padroni il finale di terzo set: De Togni con un muro a uno sigla il punto numero 22 (22-17, sarà 5-1 il contegg io dei muri a fine set). Kohut non perde il vizio e mette a terra un altro primo tempo, mentre Macerata prova a reagire con i denti annullando quattro set point alla Sisley dal 24-18. E’ Horstink a chiudere il set 25-22 in favore degli orogranata, dopo il timeout chiesto da Piazza. Il match ora vira sul 2-1.

 

IV SET – In avvio Savani piazza due ace di fila facendo paura a Belluno. Capitan Fei respinge l’assalto dello schiacciatore azzurro con un pallonetto pregiato (3-3). Nessuna delle due compagini riesce ad agguantare un break; al timeout tecnico è avanti Macerata 7-8, subito dopo ecco un ruggito della Sisley: Horstink e Ogurcak colgono il sorpasso, 9-8. Savani e Stankovic non ci stanno; quest’ultimo in primo tempo riporta avanti i suoi 13-14 con Belluno che replica subito: muro out di Omrcen e 15-14, mini-break che vale il vantaggio al secondo timeout tecnico, 16-15. Gli orogranata provano ad allungare con un Fei perfetto, 17-15. Sulle ali dell’entusiasmo i ragazzi di Piazza rimangono sul +2 complice anche qualche errore di Savani e compagni, 22-20, sembrano più concentrati specialmente sotto rete: Kohut di destrezza guadagna il 23-20. Fox Fei trova impreparata la ricezione maceratese e sigla l’ace del 24-20. Gli o spiti non mollano rispondono con un mini-break ma chiude i conti Kohut e sigla il punto del 25-22 che vuol dire vittoria sulla seconda della classe: 3-1.

 

 

 

Roberto Piazza

Roberto Piazza, allenatore Sisley Volley: “ Prima di parlare della partita vorrei ricordare Vigor Bovolenta, un ragazzo che ha dato tutto per la pallavolo, la sua scomparsa ci ha sconvolto tutti. Per quanto riguarda la vittoria di oggi ci voleva proprio, abbiamo dimostrato che quello con Trento era solo un passo falso e che non siamo quelli, ma siamo una squadra viva e vegeta. Ho detto ai miei che sarei stato contento di guadagnarmi il quarto posto matematico sul campo con le nostre forze e non aspettando i risultati degli altri, sono stati bravi ad interpretare un gran match contro una delle squadre top del campionato. Ora con l’aiuto del fantastico pubblico di Belluno possiamo dire la nostra, qui nel nostro palasport, nel girone dei quarti di finale, non siamo assolutamente sazi.”

Jean Francois Exiga, libero francese della Lube Macerata: “Non abbiamo giocato il nostro miglior volley, peccato, la Sisley oggi ci è stata superiore e ha vinto una partita in cui noi abbiamo giocato solo a sprazzi. Abbiamo subito la loro buona organizzazione muro-difesa e a parte il secondo set abbiamo sofferto troppo. Nelle ultime due settimane abbiamo caricato molto in vista dei play off e forse abbiamo un po’ sofferyo questo, ma ora dobbiamo concentrarci per difendere all’ultima giornata il secondo posto in classifica. Per farlo dobbiamo giocare meglio di così.”

Alessandro Farina, premiato per le 600 in serie A con la Sisley, record per il club di cui è il giocatore più “fedele” in 25 anni di storia: “Ringrazio la società, è stato un bellissimo riconoscimento, 600 gare con la stessa maglia sono veramente tante e il mio legame con questo club è fortissimo, è stato un onore giocare per la Sisley e spero lo sarà ancora per molto. La gara di oggi? Abbiamo mostrato di essere ancora in palla, non siamo robot e dopo 8 gare vinte contro Trento l’altro giorno abbiamo avuto un momento di pausa generale, per fortuna ci siamo ripresi con questa bella vittoria, voluta con grinta e determinazione fin dal primo set. Ora siamo quarti matematici, e sarà importante perché l’aiuto del pubblico di Belluno anche stasera è stato molto importante e lo sarà ancora di più nel girone dei qu arti di finale che giocheremo qui.”

 

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.