Monday, 28 May 2018 - 09:48

I sapori bellunesi a Bruxelles, al Parlamento europeo

Mar 20th, 2012 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

L’eccellenza della gastronomia artigiana bellunese al Parlamento europeo a Bruxelles il 21 e 22 marzo. Anche i sapori bellunesi fanno parte della missione “Sapori di Veneto”, organizzata dagli Alimentaristi di Confartigianato Imprese Veneto e dall’europarlamentare Mara Bizzotto, che verranno presentati alla cena di gala a cui sono invitati oltre 500 tra parlamentari, funzionari europei e rappresentanti del corpo diplomatico.

Giacomo Deon

Alla manifestazione partecipano, infatti, il presidente nazionale dell’Alimentazione di Confartigianato, il pasticcere bellunese Giacomo Deon; i presidenti regionali e provinciali di mestiere Luca Da Corte (pasta fresca); Marco Viel (gelatieri), oltre al pasticcere con esperienza di competizioni internazionali, Cristiano Gaggion.

L’iniziativa, realizzata con il contributo di EBAV (Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto) e CRACA (Centro Regionale di Assistenza alla Cooperazione Artigiana), prevede, infatti, una cena di gala a base di prodotti tipici artigiani e pietanze tradizionali venete e la colazione, sempre a base di prodotti tipici, la mattina di giovedì 22, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze dell’enogastronomia veneta.

Sulle tavole degli invitati verranno, quindi, proposti anche i prodotti tipici bellunesi. Il contributo bellunese ai menù della manifestazione europea sarà importante. Ci saranno i casunziei e bigoli in salsa della ditta Croera di San Vito di Cadore; il salame bellunese, le soppressette e i filetti di suino affumicati della ditta Ermen Gretti di Sedico; la biscotteria biologica cotta con forno a legna della Dolciaria Deola di Mel; i Sartorelli alle mandorle del Panificio De Mario Sartor di Santo Stefano; i dolci pasquali della Pasticceria Bellunese di Damiano Deon e la Kodinza, il dolce delle Dolomiti bellunesi, creato qualche anno fa dai Maestri pasticceri dell’UAPI di Belluno.

Ma il menù completo – realizzato grazie ai ristoratori che nella maggior parte delle province del Veneto aderiscono anche a Confartigianato – permetterà agli ospiti di compiere una “gustosa” passeggiata lungo gli itinerari culinari tipici di tutte le sette province venete.

“La trasferta ha tre finalità – spiega il presidente nazionale degli Alimentaristi, il bellunese Giacomo Deon – la prima è la promozione delle eccellenze venete, e quindi bellunesi, in ambito gastronomico; la seconda è un’occasione di confronto e di sensibilizzazione con i parlamentari europei sulla tematica della tutela delle produzioni tipiche e locali; la terza l’avvio del progetto Itinerari del bello e del buono”.

“Contiamo, infatti – conclude Deon – che facendo degustare ai Parlamentari europei e ai funzionari dei palazzi dell’Unione europea i nostri prodotti tipici, unici per tanta storia, per sapori particolari e per qualità, resti più semplice far capire a chi è chiamato a discutere di norme europee, quanto sia difficile per noi artigiani veneti rispettare regole pensate per la produzione industriale”.

Agli ospiti della manifestazione sarà donata anche la nuova pubblicazione a colori, con le immagini dei prodotti e dei luoghi di produzione, che rappresenterà il primo passo del progetto di promozione dell’artigianato veneto denominato “Itinerari del Bello e del Buono”, che nei prossimi mesi vedrà ulteriori sviluppi.

Share

Comments are closed.