Sunday, 21 October 2018 - 09:52

Le paure del Pdl * di Michele Carbogno

Mar 19th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Michele Carbogno

“Invitato con un preavviso di una decina di giorni alla trasmissione dibattito “Sotto la lente” di TeleBelluno per parlare delle problematiche interne al Pdl, ho scoperto stamani, al momento di registrare l’incontro, che due degli altri tre interlocutori invitati (Stefano Ghezze, coordinatore del Pdl, e Antonio Prade, candidato sindaco di Belluno) non sarebbero stati presenti”. Lo scrive in una nota Michele Carbogno leader di Belluno Protagonista, la lista civica oramai uscita dal Pdl nella corsa per Palazzo Rosso.

“E così – prosegue Carbogno –  mi sono ritrovato in studio con il solo Lorenzo Bortoluzzi, capogruppo Pdl in Comune. Un vero peccato!!

Se la defezione di Prade, pare sia stato chiamato in mattinata ad un “importantissimo” incontro a Venezia, tanto da dover declinare l’invito a pochi minuti dall’inizio della trasmissione, può sembrare plausibile anche se sospetta; molto invece mi meraviglia l’assenza di Ghezze, il quale non ha nemmeno delegato altri rappresentanti del coordinamento a presenziare in sua vece.

Semplice dimenticanza o voluta assenza? Si trattasse di una banale dimenticanza sarebbe comunque sintomo di pressapochismo e sufficienza, non accettabili da parte del coordinatore di un partito che ambisce ad essere il primo in provincia, viepiù in un momento così delicato quale è quello che precede importanti elezioni amministrative. Se l’assenza dovesse essere invece il frutto di una scelta precisa, un tentativo di negarsi al confronto, credo sarebbe errore ancora più grave: sottrarsi alla democrazia di un dibattito è infatti manifestazione se non di paura, perlomeno di imbarazzo oltre che di poca autorevolezza.

Spero peraltro non sia questo il vero motivo – conclude Carbogno –  e, volendo pensare positivamente, mi lascerò indurre a credere che si sia trattato di un semplice disguido, forse dovuto alle difficoltà di comunicazione interne all’attuale dirigenza del Pdl, dove magari non tutti sono avvezzi all’uso di telefonini, sms o mail…”

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. ….e quindi?