Tuesday, 16 October 2018 - 06:40

Longarone Fiere: apre la 33ma edizione di Agrimont, la fiera dedicata all’agricoltura di montagna

Mar 17th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

“L’agricoltura di montagna è un settore dove le difficoltà sono note, ma è anche un comparto che sa aggredire la crisi con nuove proposte legate alla qualità e Agrimont ne è la dimostrazione più lampante. Dobbiamo cercare di fare sistema a tutti i livelli per sostenere il comparto”. Con queste parole il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro ha aperto oggi nel quartiere di Longarone Fiere Dolomiti (Belluno) la 33. edizione di Agrimont, la fiera dell’agricoltura di montagna, che proseguirà fino a domenica 18 marzo per poi riprendere dal 23 al 25.

A portare la voce della Regione Veneto è intervenuto il consigliere regionale Dario Bond, il quale ha portato l’esempio di Lattebusche quale realtà della provincia di Belluno che crede nel territorio. “Dobbiamo far conoscere a tutti i bellunesi la bontà e la qualità di questa azienda, che fa da traino a questo comparto. In fiera ci sono troppi pochi venditori di prodotti locali bellunesi. Dobbiamo credere in questi momenti promozionali e invito i giovani a guardare con attenzione a questo settore che può offrire significative opportunità di lavoro anche in particolari nicchie di mercato”.

Da parte sua il presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Oscar De Bona ha sottolineato la sinergia tra Longarone e la Marca Trevigiana, riconosciuto bacino d’utenza sia di espositori, che di visitatori. “Stiamo attivando sempre più una stretta collaborazione e lo dimostra il numero elevato di aziende espositrici trevigiane ad Agrimont. Su questa strada dobbiamo andare avanti cercando di fare sistema per far sì che il polo fieristico di Longarone rappresenti il vero e unico polo nazionale della montagna”.

Ad allietare la cerimonia è intervenuto il coro Cadore diretto dalla maestra Marta De Colle e presieduto da Giuseppe Cian. La cerimonia si è conclusa con il buffet incentrato sulla degustazione di miele e formaggi coordinata da Apidolomiti Servizi.

Agrimont 2012 è dunque partita con grande ottimismo con l’obiettivo di confermare il suo ruolo di punto di riferimento per un settore fondamentale per la tutela e lo sviluppo del territorio montano. Sono complessivamente 225 i marchi aziendali presenti, provenienti da 14 Regioni italiane e 12 Paesi esteri, dove trovano spazio le attività legate alla cura e manutenzione del territorio con una vasta gamma di attrezzature per la raccolta, la preparazione, il trasporto e lo stoccaggio della legna fino ai sistemi di riscaldamento più innovativi legati al risparmio energetico. Presenti anche diverse aziende legate al settore del giardinaggio e del florovivaismo con un’ampia varietà di prodotti e piccole attrezzature da utilizzare nella cura dell’orto e del giardino di casa, oltre ai consueti stand dove il pubblico avrà la possibilità di acquistare le più tipiche produzioni dell’agricoltura di montagna provenienti da diverse regioni italiane.

Uno spazio importante viene dedicato, come da tradizione, al comparto zootecnico, grazie alla consolidata collaborazione con il team dell’Associazione Allevatori di Belluno, con l’esposizione delle principali razze di animali bovini, equini e ovocaprini allevate in provincia, oltre alle razze avicole e quelle di animali meno diffusi. Domani, sabato 17 marzo (l’orario d’apertura è dalle 9 alle 19), Agrimont 2012 entrerà già nel vivo. Si comincia alle ore 9.30 con le dimostrazioni di forgiatura e mascalcia da parte del maniscalco Damiano Prizzon. Alle ore 10 spazio all’incontro specializzato, nell’ambito degli appuntamenti organizzati dall’Associazione Allevatori di Belluno con l’Associazione Regionale Allevatori del Veneto, sulla selezione genomica della Pezzata rossa italiana che vedrà l’intervento di Daniele Vicario dell’Associazione Nazionale Allevatori di Razza Pezzata Rossa Italiana. Nel pomeriggio (ore15) si terrà il corso pratico di teoria e pratica dell’innesto e della potatura, promosso dall’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Della Lucia” di Feltre.

 

Share

Comments are closed.