Friday, 14 December 2018 - 03:02

Confcooperative contesta l’approccio e l’enfasi della stampa locale sui problemi del settore. Rossato: “viene data voce alle discutibili opinioni dei candidati sindaco”

Mar 14th, 2012 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Riflettore

L’ingegner Marco Rossato, presidente di Confcooperative Belluno Dolomiti, l’associazione di categoria con oltre 90 imprese associate operanti in tutti i settori dell’economia (agricoltura, consumo, servizi, artigianato, sanità, sociale, turismo, ecc.), 115 milioni di euro di fatturato, 1.200 addetti e oltre 9.000 soci, interviene per alcune precisazioni.

“Le modalità con cui la cooperazione bellunese viene trattata negli ultimi tempi sulla stampa locale non sono in linea con quella che riteniamo debba essere una comunicazione seria e corretta – afferma il presidente – . Da un lato viene data voce alle opinioni discutibili e disinformate di candidati sindaci o viene data enfasi giornalistica a non notizie quale quella odierna del “crollo” della cooperazione, “un segnale che preoccupa e che fa piombare ancora una volta la provincia di Belluno in cima alla classifica”. Dall’altro lato ogni nostro tentativo di comunicare una differente e più veritiera realtà si scontra con il ritardo o il disinteresse dei quotidiani stessi,tesi in questo inizio di campagna elettorale solo a impaginare le vicende politiche personali dei candidati amministratori locali, come se le nostre sorti ed il nostro benessere futuro dipendessero esclusivamente da loro.

 Non condividiamo questa visione. Più che mai oggi, momento in cui la fragilità della politica e della macchina pubblica condizionano pesantemente le nostre attività economiche e sociali. Daremo presto conto pubblicamente delle nostre iniziative. Oggi  – conclude Rossato – vogliamo contestare questo approccio giornalistico che trascura e distorce il nostro lavoro quotidiano di cittadini–imprenditori attenti agli interessi della collettività”.

Share

Comments are closed.