Sunday, 19 August 2018 - 13:08

Scuola elementare di Bolzano bellunese: l’interrogazione del consigliere Roberto De Moliner

Mar 12th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Roberto De Moliner

Roberto De Moliner, consigliere comunale del Pd in Comune di Belluno, interviene sulle problematiche della scuola di Bolzano bellunese, che porta all’attenzione della giunta con una interrogazione.  

“Nei giorni scorsi sono stato contattato dalle insegnanti e da alcuni genitori di alunni della scuola elementare di Bolzano Bellunese – scrive De Moliner -, i quali mi hanno segnalato varie problematiche presenti nel plesso scolastico.

Ricordo che attualmente la scuola è frequentata da 116 bambini, suddivisi in 5 classi e che gli spazi riservati alle varie attività didattiche non sono sufficienti, in quanto un’aula è utilizzata a mensa e un’altra è adibita a palestra, la cui dimensione obbliga lo svolgimento delle attività motorie a turno.

In data 21 maggio 2010 i rappresentanti delle classi hanno inviato una lettera al Signor Sindaco Prade, agli Assessori Passuello e Carbogno e al Dirigente scolastico del terzo circolo, dove evidenziavano una serie di carenze alle quali ad oggi a gran parte non è stata data risposta. A tal proposito, credo sia significativo riportare integralmente quanto scritto in un capoverso di questa lettera:

“Saremo veramente felici se la nostra scuola a tempo pieno, fiore all’occhiello dell’Amministrazione, oltre ad offrire un importante ed insostituibile servizio alle famiglie, si presentasse anche come luogo sicuro ed accogliente, in grado di soddisfare in modo completo le esigenze didattiche e formative dei bambini del nostro Comune”

Ricordo che circa un anno fa , il Sindaco Prade e l’Assessore Passuello hanno effettuato un sopralluogo per costatare di persona la situazione, e nell’occasione si sono impegnati a sistemare il cortile e realizzare una pensilina di riparo per gli alunni, interventi che ad oggi non sono stati realizzati, pertanto ritengo doveroso elencare a seguito quali sono le criticità ritenute prioritarie e già segnalate da insegnanti e genitori:

1) La sistemazione del cortile con l’estensione dell’asfalto in quanto il ghiaino oggi presente è poco funzionale;

2) La potatura degli alberi presenti nel perimetro della scuola;

3) Il riduttore di pressione del gas metano presente nel prato sottostante, che ricordo è luogo di ricreazione dei bambini, che dal punto di vista della sicurezza necessita di adeguata recinzione;

4) La sostituzione di parte dei banchi con relative sedie (circa 80) in quanto le attuali sono in pessime condizioni e poco funzionali;

5) Insonorizzazione della sala mensa;

6) Tinteggiatura di tutte le aule e corridoi in quanto in più punti sono sporchi a causa del tempo;

7) Sostituzione delle tende;

8) Installazione dei copri termosifoni al fine della sicurezza;

9) La realizzazione della pensilina di riparo;

10) Per ultimo, ma non per importanza, il potenziamento dei servizi igienici e lavandini ad oggi insufficienti per un numero così importante di bambini.

Inoltre evidenzio che dai primi dall’anno non e più presente il vigile, o nonno vigile, necessario per garantire ai bambini soprattutto al momento dell’uscita un attraversamento sicuro della strada visto il notevole disagio alla viabilità che in quel momento si crea. Faccio notare, che tale situazione può trovare rimedio realizzando quanto previsto dal vigente Piano Regolatore Generale, e cioè l’ampliamento dell’area scolastica ad ovest dell’attuale nella quale possono trovare posto nuovi parcheggi, e la realizzazione della strada di collegamento con la comunale lungo il lato sud dell’attuale ambito scolastico. Considerando l’ampiezza dell’area, credo che oltre ad un parcheggio qui si possa realizzare la sala mensa e la palestra, liberando così due aule a favore dell’insegnamento. Ritengo che la palestra, oltre che dover essere a disposizione principalmente alle attività fisiche degli alunni, fungerebbe da punto di riferimento per l’intera zona per attività motorie varie.

Pertanto vista la situazione e le varie problematiche presenti, sono a chiedere:

a) Se è in previsione di intervenire a breve per dare soluzione alle criticità sopra elencate ed eventualmente quali;

b) Se nel bilancio di previsione, di prossima approvazione, saranno previsti fondi per interventi atti a rendere la scuola elementare di Bolzano Bellunese quel “fiore all’occhiello” come auspicato dai genitori degli alunni;

c) Quale il motivo che da gennaio 2012 durante l’entrata ed uscita degli alunni non è presente un vigile urbano e tantomeno un nonno vigile per garantire un attraversamento della strada in sicurezza, e se si intende reintegrare questa importante presenza e si in che tempi”

.

Share

Comments are closed.