Friday, 23 February 2018 - 06:25

Sfida diretta ad Antonio Prade. Claudia Bettiol: “Sono disponibile da subito ad un confronto diretto con Antonio Prade”

Mar 10th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

 

Claudia Bettiol

«In cinque anni è sceso l’inverno sulla città di Belluno. Non c’è dialogo con le associazioni e nemmeno con le frazioni. Non si ascoltano le richieste della gente e Belluno non ha più un suo peso a livello regionale. Non è più una capitale alpina». E’ la spietata radiografia della città a cinque anni dall’elezione a sindaco di Antonio Prade fatta da Claudia Bettiol, candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, nell’incontro di stamane con la stampa tenutosi al caffè Deon.

«Bisogna uscire da questa situazione – afferma il leader del Pd bellunese – e farlo in fretta. La situazione socioeconomica non aiuta, ma ho grande fiducia nei cittadini. Sento che c’è fermento, voglia di calore, di crescita e di collaborazione. Questa città può farcela con le proprie forze, perché possiede competenze ed esperienza.

Lancio la sfida a Prade!

Sono disponibile ad un confronto pubblico a due. E’ inutile girarci intorno – afferma senza mezzi termini Claudia Bettiol – è questo che interessa i cittadini, capire chi tra noi due ha le competenze, l’esperienza, il profilo per aprire la nuova stagione di Belluno.

Serve un campo neutrale. Per questo lancio la mia richiesta ai media, alle associazioni, alle categorie. A chi insomma voglia organizzare un confronto a due, per il quale io do già la mia disponibilità.

Non possiamo aspettare di avere tutta la lista degli sfidanti, anche perché non avremmo il tempo per confrontarci veramente in 8, 9 o 10 candidati.

In attesa di questo confronto, ci attende una settimana intensa, durante la quale aprirò ufficialmente la mia campagna elettorale. Ho le mie idee sia sul programma che sul metodo di lavoro di squadra che serve a questa città. Ma non sarà una campagna elettorale di annunci. Voglio portare alla luce le storie finora trascurate, come quelle del centro antiviolenza. Fare chiarezza dove non ce n’è , come è stato per le illusioni sulla Sersa. Far capire che non ci serve un manuale per riparatori per sistemare la situazione, ma uno sguardo sereno, attento, che guarda ai prossimi lustri, che mira a far diventare veramente Belluno la migliore città in cui vivere. Oggi per tanti giovani non è così. La ripresa da questa crisi iniziata nel 2009 certamente arriverà, e allora ci saranno nuove opportunità di sviluppo. Serve una nuova leadership, perché Belluno ha tutti i requisiti per riposizionarsi.

Abbiamo due prospettive diverse per la città: Prade per anni ha detto che Belluno è la periferia di Venezia. Io sostengo che siamo in una situazione di parità dove occorre attivare le sinergie. Non siamo la periferia”!

Share

9 comments
Leave a comment »

  1. E’ giusto che l’avvocato Bettiol si scelga il proprio avversario politico, ma qualcuno bisognerà che glielo dica che l’avvocato Prade non è l’unico. Anch’io sono pronto a confrontarmi con loro: probabilmente non avrò la loro eloquenza, ma potrei avere una caratteristica che la gente potrebbe apprezzare allo stesso modo: LA CONCRETEZZA. Je suis prêt!

  2. E su cosa vi confrontate? Sullo scippo del denaro dei Comuni Veneti tramite la tesoreria unica, che entrambi sostenete? Sul Loden modello Monti che vi comprerete per la prossima stagione dopo la manovra bis lacrime e sangue di luglio, dopo le elezioni? Siete i due lati della stessa medaglia. Confrontatevi accuratamente: non ci sono differenze.

  3. sarebbe opportuno ricordare che la democrazia è altra cosa…..nessuno detiene il primato della bravura, mi spiace per la bettiol…ma è una caduta di stile

  4. E Massaro? e la Bortoluzzi? e gli altri? o la signora Bettiol insiste con la solita puzza sotto al naso da “noi siamo i migliori”? Prade e bettiol si dicono sempre: “io sono il migliore”. il pd e il pdl dicono sempre “noi siamo i migliori”. ma davvero lo pensate e pensate che noi vi crediamo? siete sempre le stesse facce e siete veramente uguali. vi abbiamo già provato può bastare grazie.

  5. Ben venga il confronto Bettiol-Prade, ma credo che sarebbe altrettanto interessante un confronto La Grua-Prade. Un confronto in simultanea fra tutti i candidati (oggettivamente troppi per una città piccola come Belluno) penso sarebbe ingestibile…

  6. Leonardo Colle dimentica che fino a pochi mesi fa la Lega Nord a Roma era al governo… Non è stata una breve esperienza di governo, eppure è stata fallimentare, sennè adesso non ci sarebbe Monti.

  7. Roberto D.P.: cosa intende quando scrive “vi abbiamo già provato può bastare grazie”? Prade è stato sindaco per 5 anni, la Bettiol no.

  8. se la bettiol è cosi certa del riultato evitiamo il primo turno e passiamo al secondo….piu’ passa il tempo piu’ sono convinta di quanta distanza ci sia da taluni politici e gli elettori….non finirò mai di stupirmi!!!!

  9. La piccola Belluno ha già il triplo di candidati rispetto alla grande Verona… Questo dato dovrebbe far riflettere anche i grillini…

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.