Tuesday, 16 October 2018 - 22:51

Vorrei non posso. Belluno Protagonista non ha la forza per sganciarsi dal Pdl “pur potendo avere nomi spendibili per la corsa a primo cittadino”

Mar 3rd, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Si è tenuta oggi la prima riunione cittadina di Belluno Protagonista. All’ordine del giorno l’avvio di una serie di iniziative da attuare in città nei prossimi mesi ma soprattutto un ragionamento sulle elezioni amministrative di maggio.

“Belluno Protagonista – annunciano Alessio Vainella e Lorenza De Kunovich, responsabili cittadini – intende partecipare attivamente a questa importantissima partita per Belluno, ma lo vuole fare non per essere l’ennesima lista di disturbo bensì con l’ambizione di proporre un progetto nuovo e fuori dai vecchi schemi per aggregare forze giovani, che possano dare risposta alla città del futuro”.

“Belluno Protagonista – si legge nella nota – pur potendo avere nomi spendibili per la corsa a primo cittadino, nella riunione odierna ha deciso di non fare alcuna proposta sul candidato sindaco ma semplicemente procedere alla costruzione del gruppo. E nei prossimi giorni valuterà il panorama complessivo, sulla base del quale deciderà se e con chi aggregare le forze per raggiungere l’obiettivo di una città che guardi al futuro con persone motivate e in grado di trasmettere il loro entusiasmo alla città”.

Due passi avanti e tre indietro, insomma, l’annuncio cittadino di Belluno Protagonista, fronda del Pdl capeggiata da Miche Carbogno. Che con un “vorrei non posso” e un nulla di fatto annuncia la sua discesa in campo.

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Questa volta mi pare che la notizia non sia stata colta nel suo significato, almeno leggendo il titolo. L’assemblea cittadina di BP infatti si e’ espressa per una scelta massimamente libera e priva di alcun tipo di preclusione, tranne quella di creare l’ennesimo contenitore di disturbo ma con l’idea di puntare a possibili alleanze vincenti…

  2. Il titolo mi è stato strappato dal contenuto del comunicato stampa: chi vanta “nomi spendibili per la corsa a primo cittadino”, ma in sostanza rimane allineato e coperto nel Pdl, significa che sta dissimulando una forza che non ha. appunto, vorrei non posso

  3. …noto con sereno dispiacere che il messaggio non e’ stato recepito in maniera positiva e propositiva…ma resto comunque fiducioso che Voi e l’opinione pubblica possiate capire fin dai prossimi giorni, con tante novità che verranno proposte a tutte le persone che vivono la nostra Belluno che quello di oggi e’ soltanto il primo di tanti passi avanti che devono essere fatti INSIEME, senza retorica e senza fraintendimenti…resto sempre fiducioso in una futura forma di dialogo sana e costruttiva, con ogni cittadino e con i mezzi di informazione, indispensabile strumento x il sociale con il fondamentale obbligo di continuare nel dovere di fornire informazioni obiettive e “super partes”.

  4. Basta con le solite vecchie facce ma poi, alla fine, chi appoggiano? Prade?