Tuesday, 15 October 2019 - 14:03
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il posto delle fragole: alla ricerca del tempo perduto

Feb 27th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina

Palazzo Crepadona via Ripa Belluno

Si conclude mercoledì 29 febbraio la rassegna dedicata al rapporto tra cinema e psicanalisi promossa dalla Biblioteca civica di Belluno, con il capolavoro di Ingmar Bergam Il posto della fragole (1957) una meditazione sulla vita e sulla morte, una riflessione sul tempo, una sorta di fiaba onirica che ruota intorno alle vicende, agli incubi e ai ricordi del professor Isak Borg condotta da parte di un regista non ancora quarantenne, colpito proprio in quel periodo da un forte esaurimento nervoso che lo costrinse al ricovero in una clinica.

Il posto delle fragole, premiato negli anni ’50 al Festival di Berlino e alla Mostra del cinema di Venezia, è considerata l’opera più significativa del regista svedese, quella che gli darà fama internazionale e che contiene la summa dei motivi bergmaniani: la perplessità religiosa, l’amore come delusione e rinascita, l’interesse per la famiglia e per la psicologia femminile, la gioia cercata e trovata nelle piccole vicende di ogni giorno. L’introduzione alla proiezione della pellicola sarà curata da Silvia Zanna. Ingresso libero e gratuito.

Share

Comments are closed.