Monday, 19 August 2019 - 03:25
direttore responsabile Roberto De Nart

Vernerdì alla Libreria Mondolibri di Belluno Stefano Rolando con “La comunicazione pubblica per una grande società”

Feb 20th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Prosegue venerdì 24 febbraio alle ore 18,15 alla Libreria «MondoLibri» Via Mezzaterra di Belluno il percorso letterario nel mondo della comunicazione. Con Stefano Rolando che presenta «La comunicazione pubblica per una grande società» Ragioni e regole per un migliore dibattito pubblico.

Da molti anni Stefano Rolando anima il dibattito e l’evoluzione della comunicazione pubblica nelle istituzioni, nelle professioni e nelle università, in

Italia e a livello internazionale. Questo suo ultimo libro è un’introduzione al rapporto tra la comunicazione pubblica e l’evoluzione della democrazia,

con l’obiettivo di una sinergia tra istituzioni e società. Il volume illustra i cambiamenti avvenuti in Italia nel modo in cui media, imprese, politica,

istituzioni, associazioni e cultura interagiscono nel dibattito pubblico, attorno ai temi della storia comune, dell’identità, della solidarietà, dello

sviluppo, dell’educazione, della rivoluzione digitale. Si confronta inoltre con l’evoluzione della comunicazione pubblica negli altri paesi. Un testo

attuale, connesso al dibattito civile e culturale contemporaneo, un “inventario di idee sul pensare in grande”, per chi governa, per chi vuole

connettere sviluppo e diritti, per chi vuol fare impresa nella legalità.

Stefano Rolando dal 2001 è professore universitario di ruolo nel raggruppamento di Economia e gestione delle imprese e docente all’Università IULM di Milano di

Politiche pubbliche per le Comunicazioni e di Teoria e tecniche della comunicazione pubblica, con una carriera manageriale in ambiti istituzionali e aziendali.

E’ stato direttore generale e Capo del Dipartimento Informazione ed Editoria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per dieci anni e con dieci governi dal 1985 al

1995 e direttore generale del Consiglio regionale della Lombardia dal 1997 al 2001, nonché segretario generale della Conferenza dei presidenti delle assemblee

regionali dal 2001 al 2006. Dal 1978 al 1985 è stato dirigente alla Rai (assistente dei presidenti Paolo Grassi e Sergio Zavoli) e poi direttore generale dell’Istituto Luce.

Nel periodo 1995-1996 è stato direttore centrale in Olivetti. E’ attualmente membro del Consiglio superiore delle Comunicazioni. Tra gli specialisti in Italia e in Europa

di branding pubblico e di comunicazione di pubblica utilità, è esperto di media e politiche pubbliche in materia di editoria e informazione. Autore di cinquanta

pubblicazioni su queste materie oltre a scritti dedicati a storia, identità e cultura politica. E’ insignito della massima onorificenza della Repubblica, quella di Cavaliere di Gran Croce, concessa dal presidente del Consiglio Ciampi nel 1993).

Share

Comments are closed.