Wednesday, 16 October 2019 - 00:16
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sindaco e giovani calaltini premiati a Milano come “talenti italiani”: il loro progetto “social-turistico” sarà venduto in un portale nazionale

Feb 18th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Luca De Carlo

Il sindaco Luca De Carlo e i ragazzi di “Gioventù attiva” sono ufficialmente “TALENTI ITALIANI 2012”. Oggi pomeriggio alle 17 presso la BIT di Milano riceveranno la menzione speciale del Premio organizzato da AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), LUISS e SL&A Turismo e Territorio, con il sostegno di Vivilitalia, che ogni anno promuove i progetti più originali di ospitalità sostenibile, slow e legata alla terra.   A ritirare il riconoscimento, assieme al sindaco e al consigliere comunale Paolo Andreola, c’erano alcuni ragazzi del gruppo “Gioventù attiva”: Martina Egitto, Giovanna Masi e Elis De Menego,  protagonisti del progetto dal titolo “Calalzo, tra acque e crode il turismo è giovane!”. Per loro, oltre ad una targa, la possibilità di vendere gratuitamente l’originale pacchetto turistico nel sito www.talentiitaliani.it, dove per un anno costituirà una vera e propria opportunità per Calalzo e per gli operatori della località cadorina.

“Il nostro è un progetto che potremmo definire “socialturistico – spiega De Carlo -. In pratica mettiamo a sistema, in una offerta di ospitalità low cost, tutte le risorse di questo territorio che nulla ha da invidiare ad altre località al centro dei grandi flussi di visitazione. Abbiamo proposto un weekend tra lago, crode, sorgenti termali, laboratori erboristici, prodotti tipici, il tutto organizzato e “guidato” dai nostri giovani che così si spendono in prima persona a tener vivo e far conoscere il nostro territorio. Il fatto che siano loro stessi ad impegnarsi per questo, è un segnale che li lega alle nostre montagne, che aiuta a contrastare lo spopolamento già in corso nelle terre alte, che in un momento di crisi come questo rende i nostri ragazzi protagonisti nel trasmettere ai visitatori passione ed amore per il paese. Non è vero che viviamo in un paese per vecchi, non è vero che i ragazzi non hanno opportunità come spesso in troppi affermano, non è vero che i giovani non sanno impegnarsi e darsi da fare: hanno solo bisogno di chi li coordina e dà loro spazio, di chi guarda 20 anni avanti e li mette al primo posto aiutandoli a promuovere le loro idee. Il Comune di Calalzo ci ha creduto una volta di più, nella certezza che saranno loro tra poco ad avere in mano il futuro del paese e che quindi spetta a loro costruirlo spendendosi da protagonisti. Oggi sono questi giovani i veri talenti italiani, il primo patrimonio per le terre alte bellunesi”.   Il progetto calaltino, che questo pomeriggio verrà premiato ufficialmente a Milano, mette in sinergia le migliori risorse del territorio: in due giorni, guidato da sindaco e ragazzi volontari, il turista può scoprire le antiche leggende di Lagole, rivivere la storia della borgata di Rizzios, preparare i propri infusi e unguenti nel Laboratorio dell?Erborista, solcare in barca le acque del lago tra una cornice di monti meravigliosi, degustare prodotti tipici e cicchetti nei locali del paese. “Tutto questo – spiega De Carlo – immergendo il visitatore nell’ospitalità sincera della gente di montagna, che si respira nei fienili di Rizzios, si ascolta nelle antiche leggende di Lagole, si gode seduti davanti a un cicchetto in osteria. E tutto questo grazie ai nostri giovani, considerati e premiati come Talenti Italiani proprio per la loro voglia di darsi da fare e spendersi per il paese, e con passione farlo amare a chi ci visita”.   Alla cerimonia di premiazione venerdì pomeriggio in BIT ha partecipato il presidente di Federturismo-Confindustria Renzo Iorio, di AITR Maurizio Davolio, di SL&A Stefano Landi e di Vivilitalia Sebastiano Venneri; per la LUISS sarà presente il Prof. Antonio Barreca.

 

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Da Calalzo sempre premi per progetti di cui non si capisce l’utilità, se non la visibilità data al sindaco.

    Ecco un premio giusto: il sindaco più in prima pagina della montagna veneta.

  2. Per eventuali approfondimenti: http://sindacodicalalzo.blogspot.com/……