Saturday, 17 August 2019 - 13:35
direttore responsabile Roberto De Nart

Progetto “Quel bicchiere di troppo”. Prosegue la prevenzione nelle scuole del Feltrino

Feb 15th, 2012 | By | Category: Prima Pagina, Scuola

Dopo i positivi riscontri ottenuti nelle precedenti edizioni, anche in occasione dell’anno scolastico in corso torna nelle scuole il progetto di prevenzione e sensibilizzazione chiamato “Quel Bicchiere di Troppo”, un’iniziativa contro l’abuso di alcol e droghe che Federico Di Giorgi – attuale vicepresidente della Consulta Giovanile Intercomunale “Diciamo la Nostra” – suo ideatore e coordinatore, sta portando avanti da tre anni nei principali istituti di scuola media superiore del feltrino.
Scopo delle tavole rotonde è quello di far aprire gli occhi ai giovani, in particolare di quella fascia d’età statisticamente più a rischio, sulle tematiche che ruotano attorno al tema dell’alcol, in particolare sulle conseguenze del suo consumo, sul ritiro della patente, sugli effetti che provoca sulla salute umana, sugli obblighi civili e penali.
Sono cinque gli istituti superiori che hanno aderito finora al progetto coinvolgendo le classi prime, seconde e terze: al liceo classico e scientifico Giorgio Dal Piaz, all’Istituto Canossiano Vittorino Da Feltre, all’Istituto Forcellini e Negrelli che avevano aderito anche gli scorsi anni, si è aggiunto il Centro Servizi Formativi ENAIP di Feltre.
La prima conferenza si è svolta all’Istituto Negrelli il 13 febbraio 2012 e ha coinvolto 54 studenti delle classi prime.
A differenza dello scorso anno – sottolinea il vicepresidente della Consulta – è aumentato il numero di richieste di adesione del progetto e sono pervenute adesioni anche da parte delle Scuole Medie Inferiori non solo locali ma anche provinciali. Questo può essere ricondotto al triste e allarmante fatto che, anche nella nostra Provincia, risulta in calo l’età di inizio al consumo di bevande alcoliche da parte dei giovanissimi e un aumento di fenomeni legati al bere compulsivo (o binge – drinking) che si verificano durante il fine settimana o in occasione di feste particolari (es. Halloween, Capodanno ecc…).
Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno ad ogni singola tavola rotonda interverranno come relatori: il vicecommissario della Polizia Locale, Ennio Zannin, che approfondirà il tema del reato di guida in stato di ebbrezza, delle sanzioni e dei controlli su strada, l’Infermiere del Pronto Soccorso locale, Michele Paniz, che illustrerà gli effetti subiti dall’organismo a seguito del consumo di alcol; Anna Attanasio genitore membro dell’Associazione Giovani Rinati nella Luce di Fonzaso, che racconterà della tragica morte del proprio figlio avvenuta in un incidente stradale al Boscariz di Feltre provocato in seguito alla guida in stato di ebbrezza del conducente del veicolo; Federico Di Giorgi, vicepresidente pro – tempore della Consulta Giovanile.
Punto di forza di questi incontri è che non ci sono solo spiegazioni teoriche, ma anche prove pratiche di pronto soccorso e dell’etilomtero, proiezione di video e di immagini significative allo scopo di incuriosire e favorire l’attenzione del giovane pubblico.
La speranza è che anche quest’anno il progetto sia accolto dagli studenti con serietà, e che gli esiti si possano verificare non solo nel questionario finale di valutazione, ma anche e soprattutto nelle scelte di vita che questi ragazzi faranno fuori dalle loro classi.

Share

Comments are closed.