Saturday, 17 August 2019 - 13:26
direttore responsabile Roberto De Nart

Elezioni amministrative. Jacopo Massaro conferma la sua candidatura a sindaco di Belluno e dice: “Si è chiuso il ciclo politico amministrativo dei partiti. Bisogna ripartire dalle liste civiche”

Feb 7th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Jacopo Massaro

«Prendo atto del fatto che dalle trattative tra partiti non emergono grosse novità: le primarie non si faranno, o se si faranno saranno subordinate a veti e indicazioni di partito; insomma, non saranno vere primarie». Lo ha detto oggi Jacopo Massaro nel corso della conferenza stampa in cui annuncia l’intenzione di andare avanti con la costruzione di un progetto politico alternativo a quelli esistenti, candidandosi alla guida della Città di Belluno.   «Avevo annunciato la creazione di un laboratorio, ed è da quel laboratorio che partirò con chi vorrà condividere questo modus operandi: costruire un’idea della Città di Belluno, prendendo atto che con il 2011 si è chiuso un ciclo politico-amministrativo basato su un modello di rappresentatività esclusivo dei Partiti, mentre le prossime elezioni sono la prima opportunità per inserire un elemento di discontinuità. Si deve aprire un ciclo nuovo che cambi nettamente l’orizzonte delle sfide da affrontare, individuando e interpretando le molteplici tematiche con cui il nostro territorio deve confrontarsi. Un progetto che ha l’ambizione di sbarcare a livello provinciale».   «A Belluno – continua Massaro – il progetto dovrebbe reggersi su tre pilastri: un nuovo modello socio-economico che assicuri a tutti garanzie sociali rimettendo in piedi il tessuto economico locale, il rilancio dell’elevato standard della qualità della vita a Belluno, che deve diventare forte motivazione per i giovani a rientrare a Belluno (sulla presenza dei giovani in Città si gioca la sostenibilità economica e sociale dei prossimi decenni), e la necessità di affrontare la sfida di un nuovo modello di governo del territorio provinciale».  Secondo Massaro un progetto di tale portata richiederà uno sforzo culturale: «accantoniamo la rivendicazione fine a se stessa, la vocazione alle guerre per vallate e confluiamo su un modello culturale più moderno, che identifica le priorità su cui tutta la comunità lavora pur preservando le proprie identità. Affermiamo anche un nuovo modello di relazioni con gli interlocutori istituzionali, Venezia per prima, che devono tornare ad essere interlocutori politici con cui ci si  confronta anche in modo rigoroso, senza più considerarli dei nemici su cui scaricare gli slogan delle campagne elettorali».   Sono molte le tematiche in cui questi pilastri si svilupperanno, spiega Massaro «abbiamo la necessità di lanciare un progetto turistico per la nostra Città, ma dobbiamo portare avanti anche altre sfide strategiche, come le piattaforme logistiche, l’avvio del PAT, la revisione delle priorità infrastrutturali e la presa in carico della questione dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e dell’accesso al credito».   Su tutti questi temi Massaro aprirà il confronto con coloro che saranno interessati: cittadini, gruppi di cittadini, rappresentanti del mondo del lavoro, dell’impresa, del volontariato, delle forze politiche, dei sindacati. «Da questo confronto – afferma Massaro – uscirà la declinazione per il progetto dei tre pilastri, progetto che poi sottoporremo all’attenzione dell’intera cittadinanza».   Massaro conclude sofermandosi sulle liste a suo appoggio: «credo che oggi occorra ripartire dalle liste civiche, in cui le etichette e le provenienze passano in secondo piano rispetto all’importanza del progetto e delle persone che lo interpretano. Questo non significa disconoscere i partiti, che restano interlocutori importanti, ma utilizzare un approccio e un metodo di lavoro diverso, che in passato – come nel caso di Alleanza di Progresso – ha già dato prova di essere lungimirante».

Share

15 comments
Leave a comment »

  1. ma è il candidato del 5 stelle?un mix tra grillo renzi e bondi

  2. Brrravo Christian! Questi fuori usciti dal Pd sono dei grrran dorrrotei. Molto meglio rrrestarrre nel Pd così possiamo farrrre quello che ci rrrrriesce meglio: crrrriticare.Massarrrro è trrrroppo giovane, spigliato e brrilante per guidarrrre la città. Noi prrreferiamo prrrrogetti polverrrrosi, stantii e rrretrogrradi. E poi sai che ti dico? Se rrrinvincesse l’amico Antonio Prrrrade potrrrremo farrrre quello che ci rrriesce meglio. Starrre all’opposizione e crrriticarrre. Su quello siamo i numerrri uno!!!

  3. =) bello sentire il vento dell’antipolitica partire dal Capogruppo del primo partito italiano…. ahah mitico…. Poi si candida alla testa di un’accozzaglia formata da sel,balconiani cinque stelle,fuoriusciti di qua,fuoriusciti di là…….. GENIALE!!! =) Il RINNOVAMENTO sono SEL(Rasera Berna e Ermano De Col) e il ticket Zoleo-Balcon? Progetto più vecchio di quello di Massaro non l’ho mai sentito…. Però concordo con Cristian sarebbe un perfetto leader 5 stelle, la demagogia è quella…. Se è contrario allo ius soli è Grillo in persona….

  4. Ahahahahah prrrrrogetti polverrrrrrosi e stantii…ahahahaha…..perrrrr forrrrtuna che il mio omonimo non ha mai assistito ai lavorrrri di un parrrrrtito serrrrrio….capirrrrebbe forrrrrse che quello che cerca di dirrrre il compagno Massarrrrro altrrrrro non è se non una parrrrte del prrrrrogramma dello stesso PD !!!! il verrrro rrrinovamento è uscirrrre dal PD, dirrrre quello che dice il PD cercando di non apparrrrrire pià vicino a quelle segrrrrrete stanze che l’hanno avvolto nell’ombrrrrra in questi anni !!! Pofferrrrrbacco questi giovani d’oggi…neanche più la fantasia….

  5. Cari signori…operazioni come questa ne abbiamo viste tante in questi anni e tante ne vedremo fino a che non crolleranno sotto il peso delle proprie stesse contraddizioni…vediamo quanto ci metterà questo…

  6. Ma i moderatori cassano alcuni commenti oppure dopo una certa ora il servizio rallenta ?? giusto per sapere…

  7. A riguardo il Movimento 5Stelle non facciamo apparentamenti con nessuno, correremo da soli quindi non spariamo cose non veritiere e quanto alle accozzaglie nei nostri confronti e’molto discutibile da dove viene la predica.Piu’idde e meno interessi, personalismi e quant’altro questa e’la via giusta,abbiate almeno la decenza di dire le cose come stanno saluti Marengon Adriano

  8. A me l’idea del rinnovamento o della novità come la ha illustrata Massaro, piace. Quelli che criticano dovrebbero dire cosa propongono di nuovo a meno che non vogliano riproporci i fallimenti della vecchia politica. Massaro non sarà nuovo ma il modello che presenta lo è e questo è quello che fa la differenza.

  9. http://www.bellunopress.it/2012/01/18/il-movimento-5-stelle-correra-da-solo-alle-amministrative/

  10. ma Veritas (maria) chi è? (nelle locuzioni comuni si dice “in vino veritas”) da me cosa vuole? abbia almeno il coraggio di esporre le proprie vere generalità. Prima di offendere ci pensi in quanto il sottoscritto non ritiene di essere mai andato a mangiare a casa sua.

  11. Piero anche a me piace quello che dice Massaro….vorrei però capire da lui o da altri che attaccano il PD tutti i giorni in cosa quello che dice si discosta da quello che è il punto di partenza dello stesso PD presentato nella scorsa Assemblea comunale di dicembre…mi piacerebbe proprio capirlo…poi bisogna fare un altro tipo di ragionamento relativo alla stampa: sul Corriere delle Alpi pare sia nato il nuovo Berlinguer e che come avversario abbia una vamp piena di soldi pronta a scatenare guerre sante contro il giovane sprovveduto….è una lettura che corrisponde al vero ?? per farsi un’idea più equilibrata bisognerebbe leggere il Gazzettino…e si capirebbero meglio le cose…

  12. La stampa va bene ma se ci facciamo condizionare troppo siamo fritti…meglio attenersi alle dichiarazioni testuali e non basare i nostri giudizi su interpretazioni riportate. Poi non so se Massaro e PD dicono le stesse cose ma se parlo con Massaro sono certo che risponderà per quello che dice mentre quando di fronte hai un partito non sei mai sicuro che quello che l’interlocutore ti dice oggi non sia superato domani da qualche ordine che arriva da Venezia, Roma o Milano. In ogni caso, da ora in poi, è meglio avere tutti gli occhi ben aperti ogni giorno e non solo ogni cinque anni.

  13. Su questo siamo d’accordo….invito solo a tenere gli occhi ben aperti a 360 gradi….il frutto di accordicchi da vechissima politica potrebbe essere camuffato da mirate operazioni di rinnovamento….e i partiti con le forze fresche che hanno all’interno potrebbero ben presto rivelarsi delle vere sorprese…bisogna abbandonare i pregiudizi…e, ancora d’accordissimo, non bisogna farsi condizionare dalle fandonie giornalistiche….un’ultima osservazione: quando si parla al PD si parla a delle persone che si assumono delle responsabilità….mi preoccuperei di più a paralre con Massaro senza sapere chi davvero c’è dietro (ancora)…

  14. Ma scusate! Come mai prima di alludere a eventuali dietrologie non ci soffermiamo su ciò che già si sa? Per esempio, ricordo male o la Bettiol alle scorse primarie è arrivata terza, e fin qui niente di tragico, se non fosse che alla luce di questo risultato, suppongo non sperato, si è defilata dalla campagna elettorale? Questi non sono pettegolezzi, sono fatti. Fatti che potrebbero creare qualche difficoltà a chi, dentro e fuori dal partito, si trova in qualche modo costretto, e su questo punto basterebbe leggere i quotidiani degli ultimi mesi, ad appoggiare il candidato sfornato dall’assemblea del Pd. Si vuol decidere di non dar peso a presupposti di questo tipo? Ok! Ognuno faccia come crede, ma negarne l’esistenza e soprattutto non capire come mai c’è chi storce il naso… questo no non lo capisco.

  15. Potreste di grazia spiegarmi il senso dei due commenti sopraccitati ?? Il senso del post di Grillo non mi sforzo a cercarlo perchè non c’è…ma il commento di alba come va inteso ?? Seriamente non riesco a capirne il fine…avere difficoltà a sostenere un candidato che si è defilato una volta perse le primarie del 2006 ?? postare di seguito, per chi non la conosce, storia non taroccata di primarie e postare, per completezza di cronaca, anche il regolamento che di sicuro è stato stilato per le suddette primarie…giusto per sviluppare le argomentazioni altrimenti chi è esterno alla questione non caspisce…