Wednesday, 16 October 2019 - 13:54
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Agricoltura di montagna, presentate 147 domande. Manzato: “Riusciamo a soddisfare la metà delle richieste”

Feb 1st, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Franco Manzato

“C’è tanta, tantissima voglia di investimento sull’agricoltura di montagna, e voglia di gioventù. L’attività che le aziende rurali svolgono in queste zone è per molti aspetti un servizio pubblico: dovremo cercare di fare uno sforzo straordinario per sostenere il più possibile il desiderio di rimanere a lavorare e produrre in zone così difficili”. E’ il commento dell’assessore all’agricoltura Franco Manzato ai dati che riguardano il bando relativo alla Misura 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” destinato specificamente alla montagna, adottato nell’ottobre scorso e i cui termini sono scaduti il 30 gennaio. “Con quella iniziativa – ha ribadito Manzato – abbiamo voluto riconoscere il ruolo di prioritaria importanza che le aziende montane svolgono sul territorio, riservando loro 8 milioni 100 mila euro e prevedendo una maggiorazione di 10 punti dell’intensità dell’aiuto per tutti gli interventi di ristrutturazione del settore lattiero caseario”. Le richieste presentate sono state in tutto 147, per un insieme di investimenti che complessivamente sfiorano i 28 milioni di euro. A fronte dello stanziamento disponibile, l’entità del contributo richiesto arriva a 16,2 milioni. “Riusciamo dunque a coprire circa la metà delle richieste – ha riconosciuto l’assessore – mentre nelle aree svantaggiate di montagna abbiamo bisogno di assecondare la creazione di migliori condizioni di competitività nei sistemi produttivi agricoli locali, soprattutto per evitare l’abbandono dell’attività e quindi il venir meno del presidio e della manutenzione del territorio”. Dal punto di vista operativo, Avepa predisporrà entro maggio la graduatoria per l’erogazione dei premi; gli imprenditori agricoli in graduatoria utile potranno chiedere anticipi in base allo stato di avanzamento dei lavori, i quali andranno completati entro il 2014. Peraltro, il Bando generale del PSR pubblicato il 13 gennaio scorso, che mette sul piatto dello sviluppo rurale 228 milioni, prevede per la Misura 121 altri 32 milioni di euro, dei quali 8 per la montagna, con scadenza delle domande il 30 marzo. “Con quest’ultimo provvedimento – ha concluso Manzato – dovremmo dunque riuscire a coprire ulteriori richieste”.

Share

Comments are closed.