Monday, 18 June 2018 - 15:41

Sconfini antirazzismo II edizione, della Cooperativa Samarcanda

Nov 27th, 2011 | By | Category: Pausa Caffè, Società, Istituzioni

Samarcanda, la cooperativa che si occupa di promuovere e sostenere il commercio equo e solidale in provincia di Belluno, presenta la seconda edizione di Sconfini Antirazzismo.
L’iniziativa, nata nel 2010 dopo i tristi fatti di Rosarno, si propone di sensibilizzare la cittadinanza sullo sfruttamento dei lavoratori immigrati in Italia. Quest’anno sarà realizzata con il patrocinio dei comuni di Pedavena e Santo Stefano di Cadore e con la collaborazione di: Iqbal, Libera, Insieme si può, Emercency, Amnesty International, del Gruppo Emergency di Belluno, delle Scuole in rete, dell’associazione Restiamo Umani e dell’Istituto Catullo.

Il commercio equo e solidale opera soprattutto in paesi svantaggiati, nel sud del mondo, creando delle relazioni economiche basate innanzi tutto sul rispetto dei lavoratori, cui sono corrisposti giusti compensi e garantiti i diritti fondamentali e civili. Spesso purtroppo non è necessario andare così lontano per incontrare situazioni di iniquità e sfruttamento nel mondo del lavoro.
Nel nostro paese, ad esempio, nella raccolta delle arance, che è pagata pochissimo (3 euro l’ora), sono impiegati moltissimi lavoratori extracomunitari. Qui il ricatto gioca sulla loro condizione di straniero che in Italia è meno tutelata, offre pochi diritti, e favorisce la discriminazione razziale.

Sconfini.Antirazzismo prevede tre serate a Belluno, Santo Stefano di Cadore e Pedavena. In tutti e tre gli appuntamenti sarà proiettato il documentario “Il sangue verde” di Andrea Segre, che documenta la condizione dei lavoratori immigrati impiegati nella raccolta delle arance, in maniera cruda ma puntuale. Ad ogni serata interverranno poi ospiti diversi, che ci parleranno di esperienze di accoglienza territorialmente più vicine, a testimonianza di un mondo sempre più interrelato, dove i diritti sospesi o negati agli stranieri, si intrecciano con storie di ordinaria solidarietà. Segnaliamo, in particolare, la presenza a Pedavena, il 9 dicembre, di Antonello Mangano che presenterà il suo libro “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli editore).
Al termine di ogni serata, ci sarà la possibilità di acquistare le arance bio e solidali S.O.S. Rosarno del progetto Equosud (www.equosud.org). Le arance saranno anche disponibili, in seguito, nelle botteghe di Samarcanda.
Per maggiori informazioni sull’iniziativa invitiamo tutti a visitare il nostro nuovo sito (www.samarcandascs.it) in cui, già da qualche giorno, abbiamo iniziato un percorso di approfondimento sui temi principali trattati nelle serate.

Ecco il programma dettagliato delle serate, tutte a ingresso libero.

Belluno 1 DICEMBRE, ore 20.00 Aula magna Istituto prof.le statale Catullo.
Proiezione del documentario “Il sangue verde” di A. Segre.
Introduzione di Piero Sbrovazzo, Cooperazione allo sviluppo Università di Padova e Paola Carmignola, poliambulatorio Emercengy – Mestre.
Interverrà anche l’avv. Francesco Di Pietro, in collegamento telefonico, esperto in diritto dell’immigrazione.

S. Stefano Di Cadore 2 DICEMBRE, ore 20.45 Sala della Regola
Proiezione del documentario “Il sangue verde” di A. Segre.
Introduzione di Alessandra Buzzo, Sindaco di S. Stefano di C. e di Alessandro De Monte, presidente dell’Associazione Restiamo Umani Tutti.

Pedavena 9 DICEMBRE, ore 20,00 Sala Guarnieri.
Proiezione del documentario “Il sangue verde” di A. Segre.
Introduzione di Antonello Mangano, autore di “Gli africani salveranno l’Italia” e  Alberto Domenichini,  per  un’esperienza di accoglienza e solidarietà del feltrino.

 

Share

Comments are closed.