Wednesday, 26 September 2018 - 01:16

Ostacoli al volo: un altro passo avanti per il disegno di legge

Nov 25th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Il Soccorso alpino esprime la propria soddisfazione per l’ulteriore passo in avanti del disegno di legge regionale sugli ostacoli al volo. Oggi a Palazzo Ferro-Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, si è infatti riunita la II Commissione per un’analisi della sintesi dei due Disegni di legge proposti inizialmente, ovvero il 121 presentato dal consigliere Dario Bond e il 144 presentato dal vicepresidente Matteo Toscani. Dopo un’attenta valutazione, tutti gli articoli sono stati approvati, ad esclusione della norma finanziaria che verrà discussa fra due settimane, quando il Disegno di legge dovrebbe andare incontro all’approvazione definitiva da parte della Commissione. “Oggi è stata data un’accelerazione notevole al Disegno di legge – afferma il Delegato del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi Fabio Rufus Bristot – seguito di un importante lavoro, avvenuto anche grazie allo sprone di Dario Bond, che ha permesso di rinforzare principi che vanno nella direzione auspicata, di tutelare i servizi di elisoccorso, protezione civile, antincendioboschivo, trasferendo alcune responsabilità agli enti locali e migliorando la gestione complessiva dei sistemi cartografici e di database. Principi aderenti alla necessità di avere anche in Veneto, come in Svizzera, una legge segno di civiltà. La Regione potrà fregiarsi del merito di essere una delle prime ad aver affrontato la problematica. Ringraziamo i consiglieri presenti e gli uffici tecnici regionali”.
Oggi è stata di fatto accettata la sintesi dei due progetti, studiata da Fabio Bristot, Gianni Mezzomo (delegato e vicedelegato del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi) e Paolo Rosi, a capo del Coordinamento regionale emergenza e urgenza. “È stato fatto un bel passo in avanti – aggiunge Gianni Mezzomo – alcuni punti sono stati di sicuro ulteriormente migliorati rispetto alla bozza del progetto unificato. Tutti gli articoli sono stati valutati ed approvati, eccetto la norma finanziaria, la cui discussione è prevista tra due martedì”.

Share

Comments are closed.