13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 3, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Il Consiglio di Stato ferma la “caccia in deroga”

Il Consiglio di Stato ferma la “caccia in deroga”

Sospesa la caccia alle specie: storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone. Il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso da parte del mondo animalista, sospende la caccia in deroga prevista per alcuni uccelli. Il provvedimento ha effetto immediato (già dalla giornata di oggi): la Provincia chiede agli organi di informazione la massima diffusione della comunicazione.
Dopo il ricorso al Consiglio di Stato da parte della L.A.C. (Lega Abolizione Caccia), è stata sospesa (con effetto immediato, cioè già dalla giornata di oggi) la pratica nei confronti di: storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone.
La vicenda ha inizio il 20 settembre 2011, quando la Regione Veneto delibera sulla possibilità di cacciare in deroga alcune specie di uccelli. Quindici giorni più tardi, su ricorso della L.A.C., il Tar sospende il documento di Palazzo Balbi, riservandosi ulteriori approfondimenti sulla legittimità del provvedimento: il risultato è quello di bloccare immediatamente l’attività venatoria specifica per quelle specie.
In seguito, il 4 novembre di quest’anno il Tribunale Amministrativo Regionale respinge l’istanza del mondo animalista, facendo entrare nuovamente in vigore la delibera regionale e quindi riaprendo le porte alla caccia in deroga.
È di oggi la notizia che il Consiglio di Stato ha sospensione nuovamente l’attività venatoria per le succitate specie di uccelli, accogliendo il ricorso da parte della L.A.C.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Azienda Feltrina per i Servizi alla persona: Rita Mondolo alla presidenza

L’avvocato Rita Mondolo, referente provinciale dell'Aiaf, Associazione nazionale italiana avvocati famiglia e minori, già membro del consiglio di amministrazione dell’Azienda Feltrina per i Servizi...

Intesa per la legalità. Sottoscritto l’accordo tra Prefettura e Ulss 1 Dolomiti per prevenire le infiltrazioni criminali

Il prefetto di Belluno, Adriana Cogode, ed il direttore generale della Ulss n. 1 Dolomiti, Adriano Rasi Caldogno, hanno sottoscritto oggi, nel Palazzo del...

Via libera alla 46ma Alpe del Nevegal per il 9 agosto

  Ieri, a poco più di un mese dal prestigioso appuntamento dell’8 e 9 agosto prossimi sulla “montagna dei Bellunesi”, la Giunta Sportiva Aci ha...

Mondiali Sci confermati al 2021. Padrin: «Le opere sportive sono pronte ai collaudi. Cortina vincerà anche questa sfida»

«In questi ultimi giorni si era sempre più rafforzata l’idea che non ci sarebbe stato il rinvio dei Mondiali di sci di Cortina. Ora...
Share