13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 5, 2020
Home Cronaca/Politica Idv: sul dissesto idreologico avevamo visto giusto

Idv: sul dissesto idreologico avevamo visto giusto

Angelo Levis

La Regione ha trasferito alla Provincia la competenza anche sulle grandi frane. Trasferite sia le responsabilità del procedimento che le risorse. Era il 2009 quando l’I.D.V. presentava la mozione che chiedeva il trasferimento alla Provincia di tutti i dissesti idrogeologici, anche di quelli più rilevanti. Tale richiesta nasceva dal presupposto che solo chi opera vicino al territorio e lo conosce a fondo è in grado di dare risposte certe e immediate ai propri cittadini. Principio giusto e condiviso da quasi tutti. Nella pratica però i dubbi erano tanti e lo stesso presidente Bottacin disse no alla mozione. Quanto tempo è stato perso. Pazienza, ma sono soddisfatto poichè la mozione partiva dalla sollecitazione di alcuni abitanti di Cancia preoccupati per i progetti regionali, i quali finalmente potranno dialogare con un soggetto istituzionale a loro più vicino come auspicavano.
Auspico comunque che la Regione in questo modo non voglia solo lavarsene le mani, trasferendo funzioni cosi’ delicate senza supportarle adeguatamente dal punto di vista finanziario.

Angelo Levis – I.D.V. Belluno

 

Al Presidente della Provincia di Belluno
MOZIONE
PRESENTATA DAL GRUPPO CONSIGLIARE DELL’ITALIADEI VALORI

OGGETTO : Dissesti idrogeologici in Provincia di Belluno.

PRESO ATTO delle normative regionali in materia di gestione di riduzione del rischio idrogeologico e delle relative competenze
CONSIDERATO che per alcuni siti bellunesi interessati da dissesti idrogeologici importanti la Regione Veneto non ha ottemperato quanto previsto dal D.L. 31  marzo 1998 n°112 e pertanto continua a mantenere la competenza in materia
PRESO ATTO che per tali dissesti la Regione Veneto non giunge a proposte progettuali ed interventi in forma urgente come le situazione richiederebbero
PRESO ATTO che ( leggesi frana di Cancia ad esempio ) quando ,con lungaggini incomprensibili,si propongono progettualità insulse e che non tengono in considerazione la storia e le esigenze del territorio
CHIEDO
al Presidente Provinciale ed al Consiglio Provinciale di deliberare una richiesta formale alla Regione Veneto in cui si richieda di trasferire alla Provincia  le competenze in materia di dissesti idrogeologici di tutti i siti perché solo chi opera vicino al territorio e conosce a fondo il proprio territorio è in grado di dare risposte certe ed immediate ai propri cittadini
Con osservanza
Angelo Levis
06/11/2009

Share
- Advertisment -



Popolari

Zaia e il suo punto stampa autocelebrativo. Zanoni: “Non è possibile considerare un’emergenza come fosse un reality show”

Andrea Martella sottosegretario del Pd alla Presidenza del Consiglio ha detto che “il governatore Zaia è caduto in uno stato confusionale” aggiungendo che “Per...

Manifestazione degli animalisti in difesa degli orsi del Trentino

Il presidente della provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, ha la firma facile quando si tratta di condannare a morte orsi, magari col pretesto...

Interventi del soccorso sabato sera a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 05 - 07 - 20   Ieri attorno alle 20 la Centrale del 118 è stata allertata per 4 escursionisti piemontesi, due...

Anche i consiglieri comunali in visita sui sentieri del Nevegal

Sabato, su iniziativa del presidente del Consiglio Comunale, i consiglieri comunali del Comune di Belluno hanno effettuato una escursione sui sentieri del Nevegal e...
Share