Sunday, 21 October 2018 - 19:56

Al via il cantiere nell’ex caserma Toigo, nuova sede dei Vigili del fuoco di Belluno

Nov 7th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Proseguono assiduamente i lavori di costruzione della nuova sede del Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Belluno nel compendio della ex caserma Toigo. Il vasto comprensorio della Caserma Toigo ospitava originariamente il Battaglione Logistico della Brigata Cadore ed è stato interamente concesso in uso al Dipartimento dei Vigili del Fuoco che, con fondi del bilancio del Ministero dell’Interno, ha promosso la realizzazione del nuovo presidio provinciale dei vigili del fuoco.

Da tempo, infatti, la sede attuale di via Gregorio XVI non è più sufficiente per ospitare l’ampio parco di automezzi che è aumentato sempre più nel corso degli anni ma anche tutte le funzioni operative e logistiche necessarie all’attività dei Vigili del fuoco.

Il primo stralcio dei lavori, che impegnerà un importo complessivo di oltre 7.500.000 euro, comprende la demolizione di vari corpi di fabbrica facenti parte del complesso edilizio attuale, la costruzione di un fabbricato destinato alla nuova sede del Comando bellunese, la realizzazione del “castello di manovra”, cioè la torre di esercitazione per l’addestramento del personale operativo e la sistemazione del piazzale interno e degli accessi. La palazzina Comando accoglierà tutte le funzioni amministrative e vi saranno allocate anche altre funzioni, come la sala operativa, la mensa e le foresterie per l’accoglienza del personale, il polo didattico provinciale, le speciali sezioni tecniche operative istituzionali, attinenti agli interventi ordinari e straordinari da svolgere in ambiti territoriali specifici, con particolare riferimento alla montagna.

Il ricovero di mezzi e materiali per le esigenze operative e logistiche del Comando Provinciale e della Colonna Mobile Regionale sono opere che faranno parte di un secondo stralcio progettuale, ancora da finanziare.

I lavori sono stati consegnati nel 2009 e, dopo un’interruzione per l’esecuzione della bonifica preliminare da ordigni bellici, il cantiere è stato avviato definitivamente nel mese di aprile di quest’anno, sulla base di un progetto redatto da un pool di tecnici degli Organi centrali dei Vigili del fuoco e di professionisti esterni. Il termine per la conclusione delle opere del primo stralcio è previsto per febbraio 2013.
E’ un’opera ambiziosa che attendiamo da anni e ne seguiamo costantemente l’andamento dei lavori – sostiene il comandante provinciale Claudio Giacalone – perché abbiamo bisogno di una sede adeguata alle necessità dei Vigili del fuoco, che ci consentirà la possibilità di sfruttare al meglio le potenzialità attuali, ma anche di crescere e rendere fattibile una razionale programmazione delle attività e quindi di soddisfare al meglio le esigenze del servizio provinciale. Nell’attuale momento di stagnazione dell’economia nazionale e locale, è un grande motivo di orgoglio essere riusciti ad avviare un cantiere così importante per noi quanto per la città, perché assicurerà lavoro per almeno i prossimi due anni a Ditte locali. Ringrazio – continua Giacalone – la Prefettura di Belluno, ma anche il comune di Belluno, la provincia, l’amministrazione della Difesa e tutte le forze politiche locali e nazionali che hanno creduto in questo importante progetto e che si sono prodigate, a diverso titolo, assieme ai vigili del fuoco affinché quest’opera possa finalmente vedere la luce.
Il nostro impegno, in questo momento, è naturalmente anche volto a far proseguire la progettazione del secondo stralcio dei lavori e ad avviarla al finanziamento e alla successiva cantierizzazione, affinché nei tempi tecnici strettamente necessari sia possibile il completamento dell’importante infrastruttura e ci sia consentito il completo insediamento nella nuova sede.

Share

Comments are closed.