Sunday, 9 December 2018 - 21:17

Sabato a Pedavena la presentazione del libro “Non tutti i bastardi sono di Vienna” di Andrea Molesini

Nov 4th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sarà presentato a Pedavena, alla presenza dell’autore, Andrea Molesini, sabato 5 novembre, ore 20.30, al Centro Culturale Silvio Guarnieri, il romanzo “Non tutti i bastardi sono di Vienna”, vincitore del prestigioso premio Letterario Campiello. Il titolo piuttosto ruvido cela in realtà un romanzo di rara intensità e bellezza che ricostruisce le vicende di un piccolo paese trevigiano (Refrontolo) a ridosso del Piave nel terribile “an de la fam” durante la Grande Guerra, dall’autunno 1917, all’autunno 1918. Da Caporetto a Vittorio Veneto, per intenderci. Gli effetti della Guerra al di qua della linea nemica sono descritti in particolare attraverso le vicende di una ricca famiglia trevigiana e della propria servitù costretta a vivere “ospite a casa propria” nella propria residenza nobiliare, Villa Spada, divenuta sede prima del comando tedesco e poi austroungarico.. E qui con grande maestria l’autore sviluppa l’intreccio con una attenta e colorita caratterizzazione dei personaggi e una forte carica passionale che oscilla continuamente fra sentimenti d’amore e di morte. L’autore peraltro non è certo uno sprovveduto sul piano narrativo: docente di letteratura comparata all’Università di Padova, Andrea Molesini – veneziano, classe 1954, ma con antiche radici famigliari feltrine – è un affermato scrittore di libri per ragazzi, attività coronata nel 1999 dal Premio Andersen per la carriera, oltre che poeta, saggista, raffinato traduttore di opere di poesia americana. “Non tutti i bastardi sono di Vienna” segna il suo esordio come romanziere per adulti, anche se il protagonista e voce narrante della storia resta un adolescente… L’introduzione della serata è affidata a Sandro Dalla Gasperina, responsabile della Libreria-editrice Agorà di Feltre, che ha promosso l’iniziativa in collaborazione al Comune di Pedavena, con il tramite organizzativo dell’Assessorato alla Cultura e della Biblioteca Civica. ingresso libero.

Share

Comments are closed.