Friday, 20 April 2018 - 01:14

Torna la Coppa d’Oro a Cortina dal 1 al 4 settembre

Ago 31st, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

Polvere, passione e gloria. Tre parole che raccontano una storia e racchiudono l’anima della 64° edizione che si svolgerà dal 1 al 4 settembre 2011 nella magica cornice di Cortina d’Ampezzo. Oggi la gara “Grande Evento” CSAI, si snoda lungo 400 km ed è iscritta anche a Calendario Internazionale FIA.
Solo le vetture costruite entro il 1961 rivivranno la storia di questa competizione che dal 1947 al 1956 ha entusiasmato piloti e pubblico, lasciando un segno indelebile nel panorama automobilistico internazionale ed è considerata oggi fra le più ambite ed affascinanti rievocazioni internazionali in percorsi di montagna.
Quest’anno la gara vede la partecipazione di vetture straordinariamente importanti, come: FERRARI 340 AMERICA del 1952, la FERRARI 750 MONZA del 1955, la MASERATI A6GCS del 1654, la MASERATI 150 S del 1955, l’OSCA MASERATI MT4 del 1952, l’ASTON MARTIN ULSTER del 1935, l’ASTON MARTIN LE MANS del 1933, l’INVICTA VIOLET CORDERY del 1928, la BMW 328 del 1928, la VERITAS RS del 1949, la PORSCHE 550 A RS del 1957, la BUGATTI 37 del 1927, la BUGATTI 40A GRAND SPORT del 1928, la JAGUAR SS 100 del 1938, la MERCEDES 300 SL ALI DI GABBIANO del 1955, LAGONDA M45 del 1934.
Le tappe:
La gara si articolerà su due tappe (venerdì 2 settembre 2011 e sabato 3 settembre 2011), che si sviluppano come di seguito indicato:
Il percorso di venerdì 2 settembre vedrà le auto partire da Cortina d’Ampezzo e dirigersi verso Passo Giau, Passo Fedaia, Penia, attraversare la meravigliosa Canazei e ancora verso Passo di Costalunga e Nova Levante per arrivare a Bolzano nella storica Piazza Walther, sostare per la pausa pranzo e proseguire verso Alpe di Siusi, Ortisei, Selva di Val Gardena, Passo Sella, Passo Pordoi, Arabba, Corvara, Passo Valparola con rientro a Cortina d’Ampezzo.
La tappa di sabato 3 prevede di raggiungere San Vito di Cadore, dopo la partenza da Cortina d’Ampezzo, per proseguire verso Pieve di Cadore, Vallesella, Danta, passare per San Nicolò Complico e raggiungere Passo di Monte Croce Comelico dove gli equipaggi si fermeranno per la pausa pranzo.
Si ripartirà poi per San Candido, Dobbiaco, si attraverserà Misurina e Rio Gere per fare ritorno in Corso Italia a Cortina d’Ampezzo dove sfileranno tutte le vetture.
Domenica 4 settembre alle ore 9.00 in Corso Italia a Cortina si svolgerà il Trofeo TAG Heuer-Barozzi.
Seguiranno le premiazioni sia del Trofeo TAG Heuer-Barozzi (premiati i primi 10), sia quelle della Coppa d’Oro delle Dolomiti.
GLI EQUIPAGGI
La Coppa d’Oro delle Dolomiti, oltre che un appuntamento di automobilismo sportivo, rappresenta l’occasione di ospitare gli equipaggi partecipanti nella splendida cittadina di Cortina d’Ampezzo e presso i molti punti di ristoro previsti lungo il percorso. Sono attesi concorrenti da tutto il mondo. La Coppa d’Oro delle Dolomiti, tra concorrenti e personale di staff, prevede l’ospitalità a Cortina d’Ampezzo, per quattro giorni, di circa 500 persone.
Alte Sfere Srl ha contribuito alla crescita della manifestazione tanto da farle raggiungere una notorietà internazionale. Quest’anno, infatti, la gara vede la partecipazione di 175 equipaggi (+40% rispetto all’edizione precedente) di cui 11 stranieri provenienti da Svizzera, Monte Carlo, Belgio, Regno Unito, Germania, Stati Uniti e Israele.
Il successo è sicuramente da attribuirsi a vari fattori: la bellezza unica del paesaggio delle Dolomiti, considerato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, l’esclusività dell’ospitalità di Cortina d’Ampezzo e la passione, la grande passione per le vetture storiche che accomuna tutti i partecipanti.
I TROFEI
TROFEO PINEIDER:
Le 5 prove cronometrate VALLESELLA 31-35 di sabato 3 settembre 2011 sono valide per
l’assegnazione del Trofeo PINEIDER che prevede speciali premi d’onore.
TROFEO TAG HEUER – BAROZZI:
Programmato per domenica 4 settembre alle ore 09.00 l’imperdibile Trofeo TAG Heuer-Barozzi, nato dalla collaborazione tra la casa orologiaia svizzera e la prestigiosa gioielleria bresciana, che quest’anno giunge alla sua 3a edizione. Alla competizione parteciperanno i primi 64 equipaggi classificati nell’assoluta della Coppa d’Oro delle Dolomiti 2011. Il Trofeo consiste in n° 3 prove cronometrate concatenate che si svolgeranno in Corso Italia su di un percorso di 120 m con le seguenti scadenze: la prima prova di 20”, la seconda di 7” e la terza di 8”.
E inoltre…..
TROPHEE D’OR
COPPA D’ORO DELLE DOLOMITI 2011 – TROFEO LUMEZZANE 2011
Solo i possessori di vetture costruite dal 1947 al 1961 potranno prendere parte al challenge.
Durante la prima tappa della Coppa d’Oro delle Dolomiti, venerdì 2 settembre al Passo Valparola presso il Fortino Austriaco, si svolgeranno 6 prove cronometrate valide anche per il Challenge Coppa d’Oro delle Dolomiti – Trofeo Lumezzane.
Lo stesso varrà per le 6 prove, sempre cronometrate, che si terranno domenica 11 settembre 2011 in occasione del Trofeo Lumezzane da Pille di Monzambano a Strada Davini di Monzambano.
La classifica sarà stilata in base alle penalità, calcolate con il sistema “Top Car”, dei 12 rilevamenti totali delle due gare.
AIDO Historic Challenge
Per diffondere gli ideali dell’AIDO legati alla donazione di organi e trapianto terapeutico i comitati organizzatori delle manifestazioni per regolarità auto storiche di Le Mitiche Sport a Bassano
Coppa d’Oro delle Dolomiti
Trofeo AIDO, Raid dell’Etna, Trieste Opicina Historic istituiscono un Challenge denominato ‘AIDO Historic Challenge’ che si svolge a Gardone Val Trompia in provincia di Brescia da oltre 10 anni, sempre alla fine di Settembre.
LE CURIOSITA’
Il Centro Porsche Padova, sponsor della manifestazione, è presente alla kermesse con tutti i suoi modelli storici: dalla 550 A RS del 1957 ai vari 356 A Speedster, Convertibile D, DEVIN Barchetta, 356 B, 356 SC. PORSCHE ITALIA CLASSIC TEAM partecipa con n 2 equipaggi: Mauro Giansante (Avvocato di Pescara e Top Driver) e Giuseppe Pontara su 356 Speedster del 1956 e Mauro Gentile (Direttore Comunicazione Porsche Italia) e Peter Runggaldier (ex sciatore Campione Mondiale supergigante 1995) su 356 C del 1964.
Il driver storico
Alla 64a edizione sarà presente e seguirà l’evento l’unico co-driver ancora in vita che ha preso parte alla 9a edizione della Coppa d’Oro: Hans Massland; nel 1955 era co-driver dell’equipaggio Tak/Maasland su Mercedes Benz 300 SL.
I protagonisti della kermesse: under 40 ed equipaggi femminili
Auto d’epoca appannaggio esclusivo degli over 50? Non più. La percentuale di equipaggi di età compresa fra i 30 e i 35 anni è in aumento; il team più giovane iscritto alla gara è formato da due fratelli bresciani di 19 e 15 anni, rispettivamente pilota e navigatore di una Porsche 356 Speedster del 1955.
E’ della classe 1997 il navigatore più “in erba”, in auto con il padre su FIAT 1100/103 TV Pininfarina del 1954.
Una passione sempre meno “di genere” quella delle auto d’epoca che, negli anni, sta sempre più contagiando anche il gentil sesso. L’edizione 2011 vede ai nastri di partenza ben 7 equipaggi femminili, vero record nella storia della gara. Pertanto Alte Sfere ha deciso di istituire un premio per tutti gli equipaggi femminili: 2 coppe d’argento e due collane in argento Gucci per le prime donne che taglieranno il traguardo e due collane sempre di Gucci per tutte le altre signore.
Il fascino del jet set
Il fascino delle Dolomiti e la mondanità di Cortina hanno attirato anche quest’anno personaggi di spicco del mondo della politica, della finanza, dello sport e della moda: da imprenditori come Corrado Corneliani e Riccardo Ravizza, al finanziere Emilio Gnutti, dal Senatore Filippo Berselli all’ex sciatore campione mondiale di Supergigante Peter Runggaldier al procuratore dei calciatori di serie A, Tiberio Cavalleri, per citarne solo alcuni. Il pubblico avrà la possibilità di mescolarsi a questi personaggi e respirare la suggestiva atmosfera di altri tempi, aspettando il loro passaggio, adesempio, in Piazza Walther a Bolzano, dove venerdì 2 settembre, per la prima volta nella storia della
gara, le auto sosteranno per oltre tre ore, dalle 12 alle 15 circa, restando così a disposizione degli sguardi ammirati di tutti gli appassionati.
Automobilismo Storico Alfa Romeo
L’Automobilismo Storico Alfa Romeo partecipa con 2 equipaggi: Fabio Salvinelli e Maurizio De Marco su 6C 1500 Super Sport del 1928 e con una Giulia TI Super del 1964 (Classifica Speciale oltre 1961); i giornalisti della rivista Automobilismo d’Epoca Francesco Pelizzari e Fabio Riccardi.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.