Thursday, 18 October 2018 - 10:08

Incidente mortale sul Pelmo: due soccorritori volano in parete travolti da una frana

Ago 31st, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

In chiaro la zona di distacco della parete

Due tecnici del Soccorso alpino della Stazione di San Vito (Alberto Bonafede e Aldo Giustina) sono stati investiti da una frana di grandi dimensioni e sono deceduti, mentre si stavano calando dalla cima del Pelmo per raggiungere gli alpinisti tedeschi feriti ieri dai sassi sulla via Simon-Rossi. Al momento due elicotteri stanno sorvolando la zona per cercarli, mentre continuano distacchi di materiale dall’alto. Il resto della squadra, salita nella notte sotto la pioggia, sta rientrando dalla normale. I due alpinisti, che erano stati feriti da una scarica di sassi e si trovano su una cengia, verranno recuperati appena la condizioni di sicurezza lo permetteranno. L’incidente è accaduto alle 5.17, mentre i due soccorritori si stavano avvicinando agli scalatori, a circa 2.900 metri di altitudine. La massa di pietre e sassi li ha centrati e strappati dalla parete. Gli accessi al Pelmo sono stati fatti chiudere da ordinanze dei sindaci competenti. Una sessantina di tecnici del Soccorso alpino di diverse Stazioni bellunesi è sul posto. Il recupero delle salme dei due soccorritori che hanno perso la vita sul Pelmo è reso proibitivo dalla continua caduta di massi dalla parete. I soccorritori, fintantochè le condizioni non saranno di massima sicurezza, non potranno avvicinarsi al ghiaione per ricomporre i corpi dei due amici. Dalla stima di un geologo, la frana che ha investito Alberto e Aldo era di 2.500 metri cubi di roccia e sassi. Successivamente alla prima, si sono contate decine di scariche staccatesi dalla parete, tuttora in movimento. Il Soccorso alpino ha delimitato l’area e organizzato squadre che, a turno, rimarranno a vigilare sul perimetro tutta la notte e fino a domani, anche con il supporto delle forze dell’ordine. I sentieri di accesso al Pelmo sono chiusi dalle ordinanze dei sindaci competenti per territorio, mentre il Centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino resterà nel parcheggio del rifugio Città di Fiume, fino al completamento delle operazioni.
Gli organizzatori della manifestazione Transpelmo, in calendario il prossimo 4 settembre, fanno sapere, attraverso il Soccorso alpino, la decisione di sospendere per questo anno la gara. “In seguito a quanto accaduto, sia per rispetto, che per la sicurezza dei partecipanti, abbiamo deciso di annullare l’edizione, che verrà ripresa il prossimo anno”, sottolinea Eris Costa. Tutti gli iscritti potranno trovare ulteriori informazioni sul sito www.transpelmo.it. E in giornata sono arrivati anche le parole di cordoglio del presidente della Regione, Luca Zaia, del consigliere regionale bellunese, Sergio Reolon, del deputato Franco Gidoni e del Comitato d’Intesa.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Riposate in Pace
    Eroi eterni continuerete a vegliare dall’alto delle Cime
    Ciao Alberto Ciao Aldo
    UN CALOROSO ABBRACCIO DI CONFORTO ALLE FAMIGLIE – SIATE ORGOGLIOSI SEMPRE DI LORO

    La Montagna puoi amarla quanto vuoi ma lei rimarra’ sempre impassibile ai sentimenti umani.

    Patrik