Tuesday, 16 October 2018 - 06:05

Esperienza positiva a Trichiana con il corso di italiano dedicato ai profughi del nord Africa

Ago 31st, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Si è concluso martedì sera il corso estivo di italiano per i 9 ragazzi del Nord Africa ospiti a Trichiana, Mel e Santa Giustina nell’ambito dell’emergenza libica. Le lezioni sono inziate a giugno e hanno impegnato i ragazzi per oltre 60 ore
Il corso estivo di italiano, organizzato dal Comune di Trichiana, in accordo con le amministrazioni di Mel e Santa Giustina,  ha coinvolto i profughi del Nord Africa presenti nei tre Comuni.
I ragazzi sono stati impegnati per tre giorni alla settimana, per due ore a lezione, nello studio della lingua italiana, guidati dall’insegnante Tiziana Lorenzet, affiancata da altri 8 volontari, con esperienze diverse di insegnamento: Alessandra, Laura, Stefania, Jeannette, Silvio, Lia, Cristina e Alice.
Dall’inizio di giugno, puntualissimi anche durante il mese del Ramadan, Rashid, Waleed, Yakouba, Youssouf, Ousmane Mohamed, Issoufou, Bachir, Fathi e Bahaaldin hanno partecipato alle lezioni di italiano, suddivisi in due gruppi a seconda dei livelli linguistici e si sono cimentati con alfabeto, lettere, grammatica, vocaboli, dialoghi, conversazione, visione di filmati e altre attività didattiche, sapientemente preparate dagli insegnanti.
“L’attività di insegnamento della lingua italiana – commenta il Sindaco del Comune di Trichiana, Giorgio Cavallet – ci è sembrata senz’altro prioritaria, dopo la sistemazione e l’organizzazione di vitto e alloggio, sia per agevolare questi ragazzi nell’inserimento nella nostra Comunità, sia per cominciare a offrire loro degli strumenti che consentano di riprendere piano piano in mano la propria autonomia, forzatamente interrotta con le vicende accadute in Libia.
Ci siamo rivolti a un’insegnante che già conoscevamo per la sua esperienza e competenza, che ha già lavorato in modo eccellente con i bambini stranieri nel nostro progetto “Neo amico” e da tempo collabora anche con il Comune di Mel. Tiziana Lorenzet ha saputo gestire questo progetto con incredibili forza, determinazione, passione e professionalità e ha saputo creare un team affiatato che ha seguito i ragazzi con dedizione e altrettanta competenza, anche oltre l’aspetto linguistico”.
“Tutti – conclude il Sindaco Cavallet – hanno operato a titolo gratuito, senza risparmiarsi nel preparare le lezioni e nel fermarsi ogni volta ben oltre le due ore programmate, dato che i ragazzi non volevano smettere le lezioni! L’Amministrazione di Trichiana, con quelle di Mel e Santa Giustina, che hanno collaborato sia con i volontari all’interno del corso, sia con ogni supporto necessario, è immensamente riconoscente a queste nove persone che per tutta l’estate si sono impegnate in questa attività. Ringrazio anche la Dirigente scolastica per averci messo a disposizione due aule della scuola media, dato che ci eravamo organizzati e abbiamo lavorato per un periodo con 26 studenti, a fronte della richiesta del Comune di Belluno di accogliere al corso anche i loro ragazzi, collaborazione, quest’ultima, che purtroppo si è bruscamente interrotta”.
La cerimonia di martedì ha visto la consegna degli attestati di partecipazione ai ragazzi, alla presenza del Sindaco di Trichiana, Giorgio Cavallet, del vicesindaco di Santa Giustina, Angela Bortolin, e del Sindaco di Mel, Stefano Cesa.
I ragazzi sono stati iscritti al Centro Territoriale Permanente per l’Educazione e la Formazione degli Adulti, di Belluno, e, con l’inizio della scuola, proseguiranno lì lo studio dell’italiano, cercando di mantenere, grazie alla disponibilità dei volontari, una serata alla settimana di incontro anche a Trichiana.

Share

Comments are closed.