Friday, 17 August 2018 - 00:15

Giro del Piave, una gara per corridori veri: ieri i dilettanti della provincia hanno provato il percorso con il presidente Fci di Belluno Valter De Cian

Ago 23rd, 2011 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina, Società, Istituzioni

«A tagliare per primo il traguardo di Quantin sarà un corridore da solo, e sarà un corridore vero. Il tracciato è impegnativo e la parte finale, caratterizzata da strappi spaccagambe in rapida successione che arrivano dopo 155 km di gara, farà una selezione spietata». E’ questo il giudizio che  i dilettanti bellunesi hanno dato del percorso della 69. edizione del Giro del Piave, una delle corse ciclistiche di maggior tradizione in Italia (la prima edizione si disputò nel 1919) che rinasce quest’anno, dopo un decennio di oblio, grazie all’impegno del Comitato di Belluno della Federazione ciclistica italiana e al supporto di Sportful, azienda leader nel mondo per quanto riguarda l’abbigliamento per il ciclismo.

Accompagnate dal presidente di Fci Belluno, Valter De Cian, le promesse delle due ruote bellunesi (Marco Bonan, Francesco Bassani, Daniele Troian, Omar Pauletti, Patrik Turrin, Alex Turrin e Simone Baldissera) hanno testato ieri il tracciato, pedalando lungo il circuito Santa Giustina, Cesiomaggiore, Sospirolo, Ponte Mas, Bribano, Trichiana, Mel, Lentiai, Busche, Santa Giustina (che in gara verrà percorso due volte) e poi nei chilometri finali del Giro che portano a Quantin di Ponte nelle Alpi, salendo da Vich. Unanime il giudizio sulla durezza del percorso, tanto più che il Giro del Piave (ultima tappa del Giro del Veneto organizzato da Franco Cogo) arriva al termine della stagione e, dunque, per molti le energie cominceranno ad essere ridotte.

Durante il sopralluogo di ieri ci sono stati anche l’incontro con gli amministratori delle principali località coinvolte nella manifestazione del 10 settembre (l’assessore allo sport del Comune di Santa Giustina Alessandro Dal Pan, il sindaco di Cesiomaggiore Gianni De Bastiani, l’assessore Carlo Barp di Sospirolo, il consigliere con delega allo sport del Comune di Ponte nelle Alpi Enrico De Bona, oltre al consigliere regionale Dario Bond), nonché una visita al Museo della Bicicletta di Cesiomaggiore e alla concessionaria Renault Dal Pont di Belluno, sostenitori del Giro del Piave.

L’evento curato da Fci Belluno avrà un occhio di riguardo anche alla promozione delle ciclismo. Per la serata di venerdì 9 settembre, infatti, il comitato provinciale organizzerà a Quantin, in sinergia con il Due Ruote Sport di Ponte nelle Alpi, una gymkana per bambini. Nella mattinata di sabato 10, invece, si svolgerà la “Pedala Santa Giustina”, pedalata aperta a tutti che costituirà una sorta di “prologo” al Giro del Piave. Tutti le informazioni possono essere richieste scrivendo a belluno@federciclismo.it oppure telefonando al 338.8679676.

 

Share

Comments are closed.