Monday, 24 September 2018 - 10:41

“Scegliamoli noi”, uno striscione davanti all’Hotel Ferrovia di Calazo accoglie Bossi e Calderoli per chiedere di modificare la legge elettorale e ripristinare il voto di preferenza

Ago 18th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Un messaggio forte al ministro Calderoli, autore dell’attuale legge elettorale, per far riappropriare i cittadini del diritto a scegliere direttamente i propri rappresentanti in Parlamento, così come avviene per gli Enti locali. Da questa mattina, di fronte all’Hotel Ferrovia dove sono ospiti i due ministri leghisti Bossi e Calderoli, il sindaco De Carlo ha fatto affiggere uno striscione che recita “Scegliamoli noi”.

“E’ questo lo slogan che caratterizza una proposta di legge partita dal Consigliere regionale Padrin, sottoscritta da 30 suoi colleghi e sostenuta già da alcuni consigli comunali, tra cui quello di Calalzo che all’unanimità ne ha votato l’appoggio – spiega il primo cittadino De Carlo – Questo striscione simboleggia una richiesta, che se possibile inoltrerò anche personalmente ai ministri ospiti al Ferrovia: facciamo riappropriare la gente della propria potestà decisionale, di quella sovranità che hanno espresso ad alta voce in occasione degli ultimi referendum. Il Veneto ha inviato al Parlamento la propria proposta di legge, forte del sostegno di più voci, tra cui diversi Enti locali. Oggi il popolo ci chiede di poter decidere scegliendo i propri rappresentanti, e il Consiglio comunale di Calalzo ha raccolto ed appoggiato l’appello”.
“Noi non vogliamo polemiche né provocazioni – conclude il sindaco – la nostra è solo una richiesta costruttiva, a nome dei cittadini e dei loro rappresentanti in Comune. In un momento in cui è forte la spinta all’antipolitica, credo che il cambiamento rapido e con accordo unanime dell?attuale legge elettorale sarebbe un segnale importante per gli italiani, contribuendo a rasserenare il clima in un momento in cui servirebbero manovre condivise”.
 

 

Share

Comments are closed.