Wednesday, 22 August 2018 - 03:25

Mercoledì ad Auronzo la regista Giovanna Taviani presenta “Fughe e approdi”

Ago 15th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Appuntamento da non perdere per la rassegna “Auronzo Attualità”, curata dall’Assessorato alla Cultura di Auronzo: mercoledì 17 agosto, ore 21, (entrata libera), nella sala del Teatro Kursaal di Auronzo, verrà presentato il documentario “Fughe e Approdi: ritorno alle Eolie tra cinema e realtà”, della durata di un ora e venti minuti, alla presenza della regista Giovanna Taviani, e del Sindaco di Lipari Mariano Bruno.

Il film ha già vinto numerosi premi: premio come miglior documentario al “SicilianFilmFestival” di Miami, Premio Speciale Sezione documentari “Federico II”, il Premio Speciale Documentari “Nastri D’Argento 2011”. Ha inoltre avuto la Nomination come miglior documentario ai “Globi d’oro 2011”.

Il film si presenta come un viaggio su una tartana dalla vela rossa attraverso le isole Eolie, luoghi di espatri e emigrazioni tra Ottocento e Novecento, per raccontare le fughe e gli approdi tra immaginario e realtà: dalle Isole Eolie fuggivano infatti i cavatori di pietra, gli isolani che emigravano, i confinati politici; ma qui approdavano anche i grandi maestri del cinema, come Roberto Rossellini ( Stromboli, Terra di Dio), Michelangelo Antonioni (L’Avventura), i fratelli Taviani (Kaos), Mieterle (Vulcano), fino al Troisi di Il Postino e al Moretti di Caro Diario.

Nel documentario, che ha per protagonista un pescatore di Lipari Franco “Figliodoro”, si ripercorrono quei film e quei luoghi attraverso le testimonianze della gente che partecipò alla guerra dei due vulcani tra Ingrid Bergman e Anna Magnani, che vide Monica Vitti perdersi sullo scoglio di Liscia bianca,  in un susseguirsi di immagini del viaggio che si dissolvono nelle immagini del film, in un unico impasto tra realtà e finzione.

La serata sarà una bellissima occasione anche per suggellare il gemellaggio culturale tra le Dolomiti e le Eolie, in particolare tra le amministrazioni comunali di Auronzo e Lipari, con i rispettivi sindaci Bruno Zandegiacomo Orsolina e Mariano Bruno, e tra gli studenti del Liceo Linguistico “Cadore” e quelli dell’Istituto Vainicher di Lipari.

L’idea di organizzare una serata culturale estiva dedicata al gemellaggio è nata durante l’ultima visita degli studenti cadorini alle Eolie; l’Assessore alla cultura Tatiana Pais Becher ricorda: “Siamo stati invitati a pranzo dal Sindaco di Lipari Mariano Bruno, sempre più entusiasta dell’iniziativa, tanto da avere addirittura appeso nel suo ufficio in municipio un quadro raffigurante le Tre Cime di Lavaredo, e insieme abbiamo iniziato a progettare un percorso comune per poter continuare a sviluppare questo bellissimo progetto dal punto di vista della formazione, cultura e anche turismo. Il Sindaco mi ha così proposto la presentazione di questo documentario di Giovanna Taviani ad Auronzo e ha immediatamente telefonato alla regista che ci ha confermato la sua disponibilità. Contemporaneamente siamo stati contattati dal presidente di Longarone Fiere, Oscar De Bona, che chiedeva la disponibilità ad essere presenti con uno stand dedicato alle Isole Eolie alla fiera dedicata all’Unesco e alle Dolomiti che si terrà a Longarone ai primi di ottobre”.

 

Il progetto di gemellaggio culturale fra le Eolie e le Dolomiti, già legate dalla figura del geologo francese Dolomieu, nasce dalla volontà di rendere le nuove generazioni consapevoli della “inscindibilità del patrimonio ambientale italiano da Nord a Sud”: queste  le parole del Presidente della Repubblica Napolitano, in occasione della cerimonia di consegna del riconoscimento Unesco alle Dolomiti (Auronzo 2009) che, nel farsi garante dell’unità nazionale “dal mare ai monti”, ha sollecitato alla responsabilità nella “salvaguardia della ricchezza comune”, devono costituire uno stimolo per i giovani, futuri cittadini, e un impegno per le istituzioni alla tutela ed alla valorizzazione del proprio territorio come bene prezioso di cui essere orgogliosi.
Il progetto di gemellaggio ha ottenuto il finanziamento e patrocinio del Ministero dell’Ambiente;  è inoltre tra i vincitori per l’anno scolastico 2010-2011 del concorso “Alla Scoperta del tuo Paese” indetto dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dei Beni Culturali.

 

 

Share

Comments are closed.