Wednesday, 19 December 2018 - 02:13

La Festa dell’aria celebra il secondo compleanno. Show acrobatici di ogni sorta a Ferragosto su Santa Croce del Lago

Ago 11th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina

A Ferragosto nel cielo di Farra d’Alpago si susseguiranno spettacolari esibizioni di pattuglie e airshow acrobatici, elicotteri, aerei storici, parapendio a motore, velivoli radiocomandati e paracadutisti. La 2^ Festa dell’aria promossa dal “Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà” promette di lasciare con il fiato sospeso grandi e piccini nello scenario della spiaggia del lago di Santa Croce lunedì 15 agosto tra le 16 e le 19.
Non saranno più i campi della Comunità montana di Puos ad ospitare la manifestazione, che lo scorso anno si era svolta in contemporanea al Giro del Lago (21 agosto 2011). La Festa dell’aria assume alla seconda edizione una propria e specifica connotazione e arricchisce, rispetto al passato, il suo programma, che resta un tributo a Dario De Felip, pilota del Suem 118, scomparso nel 2009.
L’evento, nello spirito del Comitato, oltre ad essere uno spettacolo per turisti e residenti, vuole sottolineare l’importanza della solidarietà e l’aviazione è a tutti gli effetti uno dei mezzi più utilizzati nel soccorso in caso di emergenza sia di vite umane, sia dell’ambiente. Per questo un Canadair cl 415 della Protezione Civile farà la sua comparsa sul lago e mostrerà come avviene un’operazione di raccolta e sganciamento dell’acqua.  Anche la Guardia di Finanza darà il proprio apporto alla manifestazione. Sono, infatti, previste le  evoluzioni del loro elicottero NH 500, in servizio presso i reparti del Corpo dal 1973, utilizzato per la ricognizione terrestre, l’osservazione ed il pattugliamento costiero a favore della sicurezza dei cittadini.

Per quanto riguarda la parte più attinente allo show, si svolgerà sui cieli dell’Alpago una finta  caccia storica i tra due pezzi da novanta. Il primo protagonista sarà il triplano Fokker DR1, uno dei più famosi aerei da caccia della Prima Guerra mondiale, costruito nel 1916 per volontà del Barone Rosso (Manfred Von Richthofen), comandante della squadriglia Jasta 11, che ha totalizzato 80 vittorie personali, ma fu poi abbattuto 1918. Sarà Giancarlo Zanardo a pilotarlo. Il secondo velivolo sarà, invece, il biplano Tiger Moth. Costruito nel 1930 in più di 10.000 esemplari, fu l’aereo scuola utilizzato da varie generazioni di piloti della Royal Air Force del Regno Unito. Venne impiegato anche in guerra, per azioni di ricognizione e collegamento. La sua struttura permette di eseguire figure acrobatiche classiche quali in looping, il tonneau, la vite, lo stallo, il fiesler e la scampanata. Acrobazie che saranno effettuate a Farra dal Rino Prizon.
Tra i campioni che eseguiranno mirabolanti evoluzioni ci saranno anche degli asini volanti. I Fliyng Donkeys (Giampiero Gentil, Andrea Dal Mas e Roberto Mior) planeranno su Santa Croce con ultraleggeri P300 dotati di impianti fumogeni per presentare un tipo di volo chiamato “voltige” che mette in risalto il volo in formazione.
Ci saranno anche l’italiano Andrea Fossi, componente della squadra nazionale di acrobazia, sul suo Cap 231, e lo svizzero Aldo di Bernardo, su Sukhoi 29, entrambi piloti solisti e campioni europei di air show acrobatico calcheranno i cieli dell’Alpago.
Parteciperà poi Daniele Beltrame con il suo Midjet Mustang MM1, un monomotore, fedele ricostruzione dell’aereo della 2° guerra mondiale, che ha costruito con le sue mani in tredici anni di duro lavoro e dopo essersi letto più di 1600 manuali tecnici.
Torna a furore di popolo Lino Rivolta, maestro di volo di Dario De Felip, a bordo del suo elicottero Robinson 22.
Ad arricchire il programma contribuiranno, infine, i paracadutisti dell’Asd Belluno, reduci dalla vittoriosa prova della Parachute World Cup, pronti a proporre al pubblico uno spettacolare lancio in kenopj in onore dei 150 anni dell’unità d’Italia. Ci saranno poi i parapendio a motore del Delta Club Dolada, con le loro evoluzioni funamboliche e alcuni elicotteri e aerei radiocomandati.
Lo spettacolo finale è stato assegnato agli ex membri delle famose “Frecce Tricolori”,  i Orus Team, costituita da aerei a elica Siai Marchetti SF260D. Apriranno la pista alla pattuglia acrobatica ufficiale dell’aviazione militare italiana in carica, che arriverà con buone probabilità nel Bellunese per la Festa dell’aria 2012. Il loro programma di volo rispecchia la tradizione acrobatica italiana e numerose figure sono ispirate dalla lunga esperienza maturata nell’aviazione militare. L’aereo usato è un monomotore dalle elevate prestazioni, progettato inizialmente per uso sportivo, è impiegato su larga scala nel mondo come mezzo per l’addestramento dei piloti militari.

Lunedì 15 agosto per consentire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza tra le 14 e le 20 sarà chiusa al transito veicolare e pedonale la riva della spiaggia a Farra capoluogo e tra le 14 e le 20  ci sarà divieto di balneazione e navigazione sul lago di Santa Croce.
In caso di maltempo la Festa dell’aria sarà annullata.
Ulteriori informazioni dettagliate sono reperibili sul sito ufficiale del Comitato: www.2ruotealpago.it, dal quale sono già possibili anche le preiscrizioni al Giro del Lago che si svolgerà quest’anno domenica 21 agosto.

Share

Comments are closed.