Tuesday, 23 January 2018 - 02:05

La Lega chiede al Pdl una verifica della maggioranza prima del nuovo consiglio comunale. Stella: “il Pdl chiarisca se i suoi consiglieri e la segreteria politica intendono supportare il sindaco fino al termine del mandato”

Lug 28th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Quale capogruppo consiliare Lega Nord di Belluno – scrive in una nota Andrea Stella – comunico la decisione di insistere nella richiesta di un urgente verifica di maggioranza in considerazione della complessa situazione politica creatasi dopo il consiglio comunale di luglio, sciolto per mancanza di numero legale, a causa delle vistose defezioni nella maggioranza e soprattutto nelle fila del Pdl.
Evidenzio in particolare – scrive Stella –  la necessità di un attento esame della tenuta del bilancio comunale e delle società partecipate Nis e Sportivamente Belluno prima di convocare un nuovo consiglio comunale, per evitare che lo stesso vada deserto.
Auspico infine che il Pdl  chiarisca definitivamente se i suoi consiglieri e la segreteria politica intendono supportare fattivamente il sindaco Prade fino al termine del mandato. Tenuto conto dell’intendimento della Lega Nord, pronta a completare la consiliatura nel rispetto del mandato elettorale e della volontà popolare, a condizione che il Pdl assuma un comportamento di correttezza e lealtà, escludendo quindi l’adozione di qualsivoglia delibera priva del visto di legittimità.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. ahahahahahaha ………….. La preoccupazione del capogruppo è che se Prade non fosse il candidato della pdl per la seggiola di sindaco, salta anche l’accordo fatto sottobanco non con la pdl ma con Prade e quindi Stella, Cugnac e Colle non sarebbero più assessori e vicensindaco in caso di vittoria del centrodestra……. Ridicoli!
    Poi detta condizioni di correttezza e lealtà alla pdl quando hanno in giunta un vicesindaco che non c’è mai (ma se hai problemi di lavoro, stai a casa e lascia spazio a chi ha voglia e tempo di impegnarsi per i cittadini del proprio comune) e quando c’è non vota i provvedimenti di spesa (nemmeno i suoi, infatti alla sua delibera di giunta relativa a “griglie roventi” era assente, ma allora cosa ci stai a fare???) e annoverano tra le fila un presidente del consiglio passato alla storia per arroganza, supponenza ed ignoranza, oltre alle note difficoltà di articolare un discorso. E sono riusciti perfino a perdere Orso Grigio il quale, tolto il necessario folklore, qualcosa di interessante talvolta lo diceva.
    Questa NON è la Lega, ma uno spaccato della peggiore prima repubblica.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.