Friday, 22 September 2017 - 13:39

Sicurezza in montagna. Se ne parlerà a Cortina sabato 30 luglio

Lug 27th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

La montagna è affascinante, imponente, misteriosa, ma per poterla vivere al massimo e godere di tutte le risorse che può regalare bisogna conoscerla e bisogna affrontarla con tutte le attenzioni possibili. Ed è proprio per questo che, anche quest’anno, sabato 30 luglio la
Cardiologia Preventiva e Riabilitativa dell’Istituto Codivilla-Putti ha organizzato la quarta edizione della  giornata di “Sicurezza in montagna”, con la collaborazione della SIPREC, del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e della Croce Bianca di Cortina, con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo, per poter affrontare  nella massima garanzia e protezione il “gigante buono”.

Conoscere la montagna significa poterne sfruttare al massimo tutte le risorse e godere della maestosa bellezza in tranquillità e con precauzione. Proprio per questo la Cardiologia Preventiva e Riabilitativa dell’Istituto di Codivilla-Putti ha organizzato, sabato 30 luglio, una giornata sulla Sicurezza in montagna con la collaborazione della SIPREC (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare), del corpo Nazionale Soccorso Alpino e della Croce Bianca di Cortina, grazie anche al patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo. Per tutto il giorno, tra piazza Venezia e la sala Colombani dell’istituto Codivilla, sarà possibile avere moltissime informazioni per poter affrontare la montagna nel migliore dei modi.
La giornata si suddividerà in due parti. Il primo momento, dalle 10.00 alle 17.00, prevede l’allestimento in piazza Venezia di due tensostrutture. Nella prima, medici ed infermieri eseguiranno valutazioni di tipo sanitario: chiunque potrà effettuare un percorso clinico con raccolta anamnestica e compilazione di una scheda paziente che potranno fornire una, seppur rapida ed approssimativa, determinazione dello stato di salute dell’apparato cardiovascolare; verranno infatti misurate la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, la saturazione d’ossigeno e, se necessario, si eseguirà una visita medica. Il tutto per una prima determinazione del rischio cardiovascolare individuale secondo il “progetto cuore” dell’ Istituto Superiore di Sanità. La seconda struttura invece ospiterà volontari del Soccorso Alpino e Guide Alpine di Cortina che informeranno tutti gli interessati dei pericoli che l’attività fisica in montagna può comportare e di tutte gli strumenti necessari per poter affrontare al meglio le pareti rocciose, inoltre renderanno note le norme comportamentali per aumentare la sicurezza in montagna, oltre alla presentazione e ai consigli sull’utilizzo di materiale tecnico alpinistico.
Nella seconda parte della giornata, dalle 18.00 alle 19.30, presso la sala Colombani dell’Istituto Codivilla, al sesto piano, si terrà la conferenza sui rischi dell’attività fisica in montagna, presentata dal sindaco Andrea Franceschi, a cui parteciperanno:  Giovanni Cipolotti, primario del SUEM 118 di Belluno; Fabio Bellotto primario della Riabilitazione Cardiologica dell’Istituto Codivilla Putti; Mauro Da Poz del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e Capo della Stazione di Cortina d’Ampezzo.
Fabio Bellotto, delegato regionale della SIPREC e docente all’Università di Padova, è anche volontario del Soccorso Alpino; augurandosi anche per questa stagione un successo pari agli anni precedenti dichiara: «Saremo a disposizione di tutti gli ospiti e dei cittadini di Cortina che vorranno intervenire per essere sensibilizzati sui pericoli che si possono incontrare in montagna. Prenderemo in considerazione sia i rischi di tipo medico che alpinistico perché la montagna è meravigliosa, fonte sicura di benessere fisico e spirituale ma va affrontata con prudenza, senso del proprio limite tecnico e consapevolezza delle proprie condizioni cliniche».

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.