Thursday, 23 November 2017 - 03:59

Intorno all’Arte del Novecento Europeo”: concerto dei Musici Veneti, venerdì nel centro storico di Belluno

Lug 27th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

“Intorno all’arte del novecento” è il titolo della prima manifestazione straordinaria del Veneto Festival 2011* (41° Festival Internazionale G. Tartini): un concerto realizzato in collaborazione con la Regione del Veneto, la Provincia di Belluno Reteventi Cultura, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Belluno in omaggio alla mostra “L’arte del Novecento” – Le collezioni della Fondazione Cariverona e della Fondazione Domus”.
Protagonisti dell’attesa serata che si svolgerà il 29 luglio alle ore 21 nel Chiostro della Chiesa di San Pietro a Belluno saranno “I MUSICI VENETI” de “I Solisti Veneti”, uno dei più celebri ensembles composti dai celebri “virtuosi”, componenti dei “Solisti Veneti” di Claudio Scimone.
Se la loro perfezione tecnica li pone ai vertici della produzione artistica mondiale, è proprio la loro spontanea e entusiastica comunicativa che fa di ogni loro apparizione in pubblico un vero e proprio avvenimento. Il loro repertorio non si limita al periodo barocco, ma permette loro per la sua ampiezza di ideare programmi che tracciano una linea ideale fra composizioni di tutte le epoche dal Settecento ad oggi mettendo in evidenza i percorsi storici che uniscono compositori di di periodi e mondi diversi e presentando le musiche in tutto il loro splendore.
Il programma della serata bellunese è dedicato in gran parte a musiche del Novecento, scelte per il loro interesse strumentale e per il loro particolare valore poetico. Così l’affascinante richiamo al mondo della montagna è la commovente “Meditazione su Signore delle Cime” (2010) in cui Bepi De Marzi si affida al suono degli archi per ricostruire l’atmosfera della sua canzone più famosa, mentre strumentalmente originalissimi fino ad essere arditi sono la divertente Ouverture per contrabbasso e archi del compositore padovano Wolfango dalla Vecchia o le note famosissime di “Nuovo cinema Paradiso” di Ennio Morricone e come l’esuberante Pennywhistle per ottavino e archi di Henry Mancini, l’elegante “Entr’Acte” per arpa e flauto ed i due geniali Interludi per flauto, violino e arpa di Jaques Ibert. Il programma si chiude nell’incanto miracoloso del Settimino in mi bemolle minore per flauto, clarinetto, arpa e archi di Maurice Ravel, capolavoro assoluto di quel nuovo modo di sentire la musica che entusiasmò Parigi alle soglie del Novecento. La serata si apre con un richiamo alle radici storiche della grande musica europea con il brillante Concerto in si bemolle maggiore per arpa e archi, una delle sue pagine strumentali più riuscite di Georg Friederich .
“Sono veramente lietissima” – afferma l’assessore alla cultura, Maria Grazia Passuello – “di essere riuscita a portare anche quest’anno a Belluno la grande musica. I Solisti Veneti sono ormai di casa a Belluno, visto che da anni regalano concerti indimenticabili in tema con la mostra dell’anno. L’omaggio di quest’anno è ovviamente dedicato al ‘900 come l’esposizione che si è da poco aperta a Palazzo Crepadona. Invito i cittadini a gustare entrambi questi assaggi del secolo scorso”.

INGRESSO – Per informazioni rivolgersi a BELLUNO presso Grizzly Viaggi (Galleria Caffi – tel. 0437 942726); a FELTRE presso Grizzly Viaggi (Piazzetta Trento e Trieste, 16 – tel. 0439 2222); a CONEGLIANO presso Libreria Quartiere Latino (Via XI Febbraio, 34 – tel. 0438 411989) e Libreria Canova (Via Cavour, 6 – tel. 0438 31889) e a PADOVA presso Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo 4/A – tel. 049 666128). PREZZO DEI BIGLIETTI: Interi euro 15,00 Ridotti euro 10,00

* Il “VENETO FESTIVAL” giunto alla sua quarantunesima edizione – un felice traguardo! – conferma anche quest’anno la propria vocazione all’esaltazione e alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale veneto di tutti i tempi. Inauguratosi lo scorso maggio il “Veneto Festival 2011” ha presentato uno straordinario calendario di concerti per tutto giugno e luglio e prosegue ora con alcune serate straordinarie previste per i mesi di agosto e settembre. Itinerando nei luoghi artisticamente più interessanti del Veneto e non solo, le numerose manifestazioni del Festival si arricchiscono di volta in volta della presenza di artisti di fama internazionale appositamente invitati per conferire ampiezza e splendore ad una serie di appuntamenti già di per sé eccezionale e per confermare la fama di un festival che, per valore culturale e artistico, rientra fra i più prestigiosi e qualificati Festival Internazionali d’Europa.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.