Saturday, 20 January 2018 - 22:28

Michele Carbogno conferma le sue dimissioni dalla giunta Prade, “stufo di essere chiamato solo per svuotare i secchi da una vascello che imbarca acqua da tutte le parti e dove il capitano lascia il timone all’improvvisazione di qualche luogotenente”

Lug 26th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

E’ ufficiale, Michele Carbogno ha ressegnato le dimissioni da assessore comunale. Pubblichiamo la dichiarazione dell’esponente del Pdl, mentre si attende a ore l’analoga decisione dell’assessore comunale alla Cultura Maria Grazia Passuello.

Quando a fine dicembre mi venne affidato il prestigioso incarico di vicepresidente della Provincia, manifestai l’intenzione di lasciare nel giro di breve tempo il mio ruolo di assessore in Comune, non tanto per questioni di incompatibilità, che non ci sono, ma per potermi concentrare con attenzione esclusiva sulle problematiche della Provincia, anche perché ritenevo e ritengo tuttora che i doppi incarichi generalmente siano da evitare in quanto, pur non essendo onerosi (si prende una sola indennità e l’altro incarico lo si svolge gratuitamente), si è costretti a dividere il tempo su più fronti.
Avendo peraltro alcune importanti progettualità che si sarebbero completate in primavera e delle quali avevo avevo personalmente seguito il percorso, dall’idea alla ricerca dei finanziamenti allo sviluppo, decisi di rimanere ancora alcuni mesi.
Terminati i lavori dei nuovi spogliatoi di Salce, il completamento del bocciodromo di Cavarzano, il restyling della pista di atletica, la preparazione della tappa del giro e l’avvio della nuova pavimentazione di via Mezzaterra, ho ritenuto che fosse giunto il momento di lasciare.
Lunedì 18 luglio u.s. ho perciò formalizzato al sindaco e al coordinatore del Pdl Paniz le mie dimissioni.
Su espressa richiesta dell’on. Paniz, che evidenziava come una mia uscita a pochi mesi dalla conclusione del mandato amministrativo potesse creare più un problema che un’opportunità per la maggioranza, ho tergiversato ancora qualche giorno, non dandone l’annuncio pubblico, per non strumentalizzare con il mio gesto alcuni passaggi importanti, come quello del Consiglio comunale di giovedì scorso.
Ora però il momento è giunto, come ho ribadito ieri al sindaco, anche perché è evidente lo scollamento che c’è all’interno della Giunta e della maggioranza e restare servirebbe a ben poco.
Molti, troppi sono i problemi sul tavolo e non di facile soluzione. Mi auguro che il sindaco Prade, un amico e un galantuomo con cui ho avuto un buon rapporto in questi anni, riesca a fare sintesi; in questo senso lo esorto a invertire la rotta, concordandone i diversi passaggi con la maggioranza. Viceversa non vedo come possa sperare che il pubblico appello fatto nei giorni scorsi dal consigliere Bortoluzzi, se pur importante, riesca a fare breccia negli animi di una equipaggio sempre più scorato e stufo di essere chiamato solo per svuotare i secchi da una vascello che ormai imbarca acqua da tutte le parti e dove il capitano, in mezzo alla tempesta, lascia il timone all’improvvisazione e alla supponenza di qualche luogotenente.
Il tempo è poco e non sarà facile issare le vele a favore di vento, ma bisogna provarci. Diversamente temo che l’era di questa maggioranza, ma spero non del centrodestra, sia destinata a chiudersi nel volgere di pochi mesi.

Michele Carbogno

 

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. Dopo la Passuello Carbogno una giunta litigiosa non ha futuro per il bene di Belluno Prade dovrebbe dimettersi ma come dico da sempre tale Roma tale Belluno B non si dimette P non si dimette e un alternativa non c’è via B via P arriva un altro B e un altro P di centrosinistra ( si sono definiti cosi in realtà sono il rovescio della stessa medaglia)

  2. Amen…

  3. che perdita,da non dormirci la notte

  4. e sti cà..

  5. […] risposta alla sua lettera, desidero ringraziare l’assessore allo sport, Michele Carbogno, per l’attività finora […]

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.