Monday, 16 July 2018 - 06:24

Telefonia mobile: problemi di copertura del segnale in Provincia. Toscani: “Ho avuto rassicurazioni da due compagnie”

Lug 25th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Matteo Toscani

Vodafone e H3G investiranno in modo significativo per migliorare la copertura in provincia di Belluno, così come in tutto il Veneto. Sono queste le rassicurazioni delle due compagnie telefoniche al vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, Matteo Toscani, che su questo problema aveva scritto una lettera al ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani e ai quattro principali operatori, proprio per segnalare le criticità esistenti in alcune aree del territorio bellunese, dove telefonare con il cellulare è problematico e spesso addirittura impossibile. “Per un territorio fortemente industrializzato, caratterizzato da un cronico deficit infrastrutturale e da una crescente vocazione turistica –  aveva scritto il consigliere della Lega Nord –  questi punti neri nella comunicazione telefonica sono particolarmente penalizzanti e rappresentano un’autentica minaccia alla sicurezza delle comunità locali e dei tanti turisti che scelgono le Prealpi e le Dolomiti bellunesi per le loro escursioni”.
Vodafone e H3G hanno risposto subito alla lettera del vicepresidente del consiglio regionale, chiedendo un appuntamento per illustrare i rispettivi piani di investimento. “Nei giorni scorsi –  racconta il vicepresidente dell’assemblea veneta –  ho incontrato i manager di Vodafone e di H3G. Entrambe le compagnie mi hanno confermato l’intenzione di potenziare la rete per assicurare una migliore copertura nell’intero Nord Est, non solo in provincia di Belluno. Pur ribadendo che in cima alle montagne o in una valle disabitata non vi potrà essere alcun investimento, se non con un sostegno pubblico, Vodafone e H3G si sono dette disponibili a migliorare la copertura nei centri abitati e lungo le strade principali. In particolare – prosegue Matteo Toscani – Vodafone ha illustrato il progetto “1.000 Comuni”, che servirà a portare la banda larga nelle realtà italiane penalizzate dal digital divide. I comuni bellunesi già interessati dall?iniziativa sono Zoppè, San Tomaso, Canale d’Agordo. Il prossimo sarà Zoldo Alto. La tecnologia per la trasmissione dati servirà anche per garantire la copertura telefonica. H3G – aggiunge il consigliere regionale – ha mostrato un piano di investimenti per il Nord-Est d?Italia, da oltre cinquanta milioni di euro in due anni, per la progettazione, la realizzazione e il potenziamento della rete. Attualmente sono in attesa di approvazione 130 pratiche nel solo Veneto”.
“Da Vodafone e H3G – conclude Matteo Toscani – sono giunti segnali di attenzione per le nostre realtà. Con questi operatori si è instaurato un rapporto positivo, che mi auguro possa portare a un miglioramento della situazione in particolare nel territorio bellunese. Dispiace che ad oggi non sia arrivata alcuna risposta da Tim e Wind, il cui silenzio è inspiegabile e preoccupante al tempo stesso”.

Share

Comments are closed.