Saturday, 20 January 2018 - 13:07

La Pedalonga Marathon, ottanta chilometri attraverso la Val Comelico

Lug 25th, 2011 | By | Category: Appuntamenti, Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè

Domenica 31 luglio, dopo un anno di pausa la mountain bike agonistica ritorna sulle strade e sui sentieri della Val Comelico. Non solo agonismo ad alti livelli, ma anche un occhio di riguardo per i giovani, infatti, la giornata di sabato sarà interamente dedicata ai giovani con le prove del circuito Saranno Campioni.
L’assessore della Provincia di Belluno, Lorenza De Kunovich ha fatto gli onori di casa elogiando non solo l’operato degli organizzatori, ma anche lo spirito d’iniziativa di tutto il territorio che ospiterà la Pedalonga. “Auguro allo Spiquy Team ? ha esordito l’assessore ? che sia una bella giornata di sport e che ci sia il sole, negli ultimi weekend non siamo stati molto fortunati con le condizioni meteo. Speriamo che in Val Comelico splenda il sole così tutti potranno ammirare le bellezze del nostro territorio”.
La Pedalonga Marathon è l’unica granfondo di mountain bike che è rimasta in Provincia di Belluno. Un evento sportivo che per Walter De Cian, presidente provinciale della Federazione Ciclistica Italiana, ha una doppia valenza. “La marathon della Val Comelico è l’unica granfondo che si disputa nel Bellunese, – ha detto De Cian – speriamo che le altre competizioni si siano solamente prese un anno sabbatico e che si ripresentino la prossima stagione. Il nostro obiettivo è di unire le gare in un unico Campionato provinciale e dare più valore a queste manifestazioni. Michele Festini ha avuto coraggio nel realizzare questo progetto, un’idea sicuramente valida che lascia spazio anche ai giovani. Sabato si svolgeranno le prove del Circuito Saranno Campioni che racchiude dodici tappe nella nostra Provincia. La Pedalonga sarà valida per l’assegnazione del titolo provinciale. Il titolo sarà consegnato ai primi due bellunesi tesserati con società bellunesi”.
Bruno De Benedet e Raffaella Mario, in rappresentanza dei comuni di Santo Stefano di Cadore e di Comelico Superiore hanno sottolineato entrambi l’enorme lavoro per organizzare un evento di questa portata, e soprattutto hanno dimostrato il loro apprezzamento per l’idea di sviluppare il tracciato della Val Comelico Marathon attraverso i paesi e le borgate del Comelico.
Michele Festini, presidente dello Spiquy Team, oltre ad annunciare che le iscrizioni rimarranno aperte sino al 29 luglio, ha illustrato questa nuova avventura sulle due ruote. “Abbiamo voluto allestire una gara di ottanta chilometri per dare visibilità al nostro territorio, – ha esordito Festini ? molti chilometri per far conoscere agli atleti le bellezze delle nostre caratteristiche borgate e per avvicinare la popolazione al mondo delle ruote grasse”. “In questi giorni ? ha continuato il presidente dello Spiquy Team ? mi sono accorto di come la gente stia aspettando con curiosità il passaggio degli atleti, un elemento che in questi anni non eravamo mai riusciti a percepire. Il nostro intento è quello di usare la Pedalonga per portare un turismo sportivo in Val Comelico. La decisione di allungare il percorso è scaturita dalla volontà di avere dei biker, magari stranieri, che si fermino alcuni giorni per pedalare tra le nostre montagne.”
La presentazione si è conclusa con l’intervento di Nicola Zambelli, collaboratore dello Spiquy Team che si occupa delle manifestazioni collaterali inserite nel programma della manifestazione. “In questi mesi abbiamo lavorato per cercare di unire l’intera Val Comelico. Siamo stati molto sorpresi dall’entusiasmo che abbiamo raccolto dall’intera popolazione per l’organizzazione degli eventi che animeranno il weekend della Pedalonga. Abbiamo addirittura più di quindici associazioni di volontariato e molte attività commerciali che collaborano che noi. Per tutto il fine settimana ci saranno feste, concerti e gli atleti saranno accolti durante il loro passaggio con interessanti iniziative”.
Per il programma dettagliato e tutte le informazioni relative al percorso: www.lapedalonga.it

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.