Tuesday, 18 December 2018 - 23:08

Nuovo piano Altanon Feltre: giocando tra volume reale e volume urbanistico raddoppia il cemento rispetto al precedente progetto Chipperfield. Il Comitato “Quelli che l’Altanon” svela l’artifizio

Lug 11th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Il Comitato “Quelli che l’” (ex No ) sta ponendo la massima attenzione sul nuovo progetto che l’amministrazione comunale di ha presentatato con alcuni “forum urbanistici”. Durante uno di questi incontri – spiega in una nota William Nisi portavoce del Comitato – è stato presentato un video sul nuovo progetto e indicati alcuni dati che hanno il sapore dello spot pubblicitario, più che della reale informazione. L’Amministrazione, infatti, ha indicato come questo progetto porti una riduzione di 14mila metri cubi della volumetria costruita, rispetto al Masterplan Chipperfield. Ma alla domanda del pubblico su quale fosse il reale volume totale costruito – prosegue la nota di “Quelli che l’” –  l’Amministrazione non ha saputo rispondere né ha chiesto l’intervento dei progettisti presenti in sala. A due mesi dall’episodio, l’Amministrazione di Feltre – secondo quanto sostiene il Comitato – pur avendolo promesso, non ha ancora reso disponibile  e divulgato il progetto al fine di informare la popolazione. Tant’è che un componente del Comitato “Quelli che l’)” ha dovuto chiedere espressamente ed ha ottenuto una copia del filmato e di alcune tavole progettuali dall’Amministrazione. Dall’esame della documentazione risulta che c’è un incremento della volumetria rispetto al progetto approvato l’anno scorso dal consiglio comunale.
Nelle costruzioni, infatti, – precisa la nota –  si deve distinguere tra volume reale totale e volume urbanistico. A fare la differenza è la quota di riferimento urbanistico. Nel piano vecchio PI2008C detto Chipperfield, questa quota era 1 metro sopra il piano di calpestio della COOP. Nel progetto vecchio risultavano 57.642 mc sopra questa quota e sotto di essa (= in sotterraneo) almeno altri 6.300 mc di piastra commerciale e ancor più sotto 18.400 mc di parcheggi interrati. Il totale ammontava quindi a circa 82.350 mc.
Il Nuovo Altanon si sviluppa in tre livelli: parcheggio interrato, da -5,3 m a -2m; piastra commericale probabilmente da -2m ad almeno + 1,3m e poi altre costruzioni fino a +3 m e poi 0,5 m di copertura di suolo per il “parco”. Le aree interessate sono per l’autorimessa 25.533 mq. per il commerciale 14.120 mq. Quindi se si fanno i calcoli per altezze di 3,3 m a piano si ha: volume parcheggi 84.258mc (da solo più del complessivo dell’Altanon vecchio), volume commerciale sotterraneo 28.000 mc (altezza da -2m a 0m: cioè non calcolato come urbanistico) a cui vanno aggiunti almeno 18.356 mc sopra la quota 0 e poi probabilmente altri 25.416 mc calcolati nel volume urbanistico.
Quindi come volume urbanistico risulterebbero circa 42.360 mc, cioè circa 15.000 mc urbanistici in meno rispetto al piano PI-2008-C detto Chipperfield, ma in realtà il totale costruito, compreso il “sotterraneo”: sarà di: 42.360 + 28.240 + 84.258 = 154.858 mc. Il Nuovo Altanon è meno cemento del progetto precedente? No, è il doppio!
«Se non ci credete – afferma la nota del Comitato –  andate in Comune con un DVD vergine, chiedete di avere copia del filmato e delle tavole del progetto dove potete trovare i numeri per fare questi calcoli.
Speriamo – conclude la nota –  con questi calcoli di aver fatto un servizio all’Amministrazione comunale che da come si è intuito al forum è incapace di far di conto da sè, però può contare sulla collaborazione del Comitato “Quelli che l’Altanon” per dare un’informazione più completa alla cittadinanza».

Share
Tags: ,

Comments are closed.